domenica 27 Novembre 2022
Ultimo aggiornamento 12:52
domenica 27 Novembre 2022
Ultimo aggiornamento 12:52

Settore giovanile, l’Ascoli Calcio interviene sulla denuncia del Porto d’Ascoli: “Prendiamo le distanze da qualsiasi comportamento scorretto”

La società bianconera: "Crediamo fortemente nel valore etico dell’attività calcistica, nel valore sociale dello sport e nella credibilità"
euro 3 250

ASCOLI PICENO
Dopo le accuse del Porto d’Ascoli relativamente al comportamento di un dirigente del settore giovanile dell’Ascoli arriva la replica della società bianconera che prende le distanze “da qualunque comportamento scorretto che, eventualmente, possa essere riconducibile ad un tesserato della sua compagine. Il Club intende sottolineare la linea di comportamento adottata all’interno del proprio settore giovanile e nei confronti delle società del territorio e non solo. Una linea sostenuta e propagandata negli ultimi mesi, durante i quali sono stati ricostruiti rapporti e create importanti partnership con realtà del territorio, professionisti del settore, apparati scolastici e formativi, e attraverso una serie di iniziative già in atto o in programmazione, dimostrando fattivamente la coerenza delle proprie decisioni”.

“L’Ascoli Calcio e i suoi partner – continua nella nota la società – credono fortemente nel valore etico dell’attività calcistica, nel valore sociale dello sport e nella credibilità, che una società come l’Ascoli porta avanti nelle Marche e in tutta Italia, vantando una tradizione ultracentenaria. L’Ascoli Calcio non permetterà a nessuno, interno o esterno, di infangare il proprio nome e di mettere in dubbio la propria linea di condotta; di conseguenza si riserva di adottare tutte le decisioni necessarie al fine di tutelare il Club in tutte le forme e le sedi opportune”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

La Lancette
mediateca

TI CONSIGLIAMO NOI…