hopera surreal
giovedì 18 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 21:54
giovedì 18 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 21:54
Cerca

La Samb perde ancora. All’Albinoleffe basta un gol

Sconfitta allo stadio Riviera delle Palme. I rossoblù reclamano due rigori, agli avversari viene annullato un gol per fuorigioco
Pubblicato il 29 Aprile 2018

SAMBENEDETTESE – ALBINOLEFFE 0-1
SAMBENEDETTESE: Perina, Conson, Gelonese, Miceli, Di Massimo, Bellomo, Stanco, Rapisarda, Candellori, Tomi, Patti
A disp: Aridità, Mattia, Esposito, Di Pasquale, Demofonti, Tirabassi, Valente, Haxhiu
Allenatore: Giuseppe Padovano

ALBINOLEFFE: Coser, Gavazzi, Zaffagnini, Gusu, Kouko, Solerio, Nichetti, Giorgione, Sbaffo, Gelli, Colombi
A disp: Chiriac, Mondonico, Scrosta, Gonzi, Montella, Pellicanò, Ravasio, Coppola, Badan, Bonfigli
Allenatore: Massimiliano Alvini

ARBITRO: Giovanni Ayroldi di Molfetta
RETI: 10’pt Giorgione (A)

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ha vinto la determinazione dell’Albinoleffe. Ed anche un po’ di sfortuna dei rossoblù. Ma la Samb perde la sua seconda partita consecutiva e, questa volta, la sconfitta arriva tra le mura amiche. La formazione di Capuano resta al secondo posto in virtù del pareggio tra Padova e Reggiana. Ora però condividerà la posizione in classifica con la formazione emiliana e con il Sudtirol con il quale, a livello di scontri diretti, è in svantaggio. L’incontro è partito come peggio non avrebbe potuto. Al decimo minuto dell’incontro che i rossoblù devono assolutamente vincere, sono gli ospiti a passare in vantaggio con Giorgione che batte Perina. La Samb prova a reagire ma l’ALbinoleffe è ben messo in campo e smorza sul nascere le varie iniziative rossoblù.

Devono trascorrere più di dieci minuti prima di vedere la Samb impensierire Coser. Bellomo tenta il tiro dalla distanza al ventunesimo e con Di Massimo, un minuto dopo, che cerca di beffare il portiere avversario.E’ il ventottesimo quando arriva la prima vera occasione da gol per la Sambenedettese grazie al solito cross di Bellomo che pesca Stanco in area. La palla viene bloccata da Coser.

Ancora Bellomo, al 37esimo, a tentare il colpo dalla distanza con un tiro a girare sul secondo palo che però è decisamente troppo alto. Al quarantesimo la Samb reclama un calcio di rigore per un presunto fallo in area di Zaffagnini su Bellomo. La Samb chiude il primo tempo all’attacco. Al 43esimo Stanco raccoglie di testa un cross di Rapisarda e va vicinissimo al gol evitato da una deviazione in corner di Zaffagnini.

Il secondo tempo inizia come era finito il primo con la Samb in avanti. Al 48esimo è Di Massimo ad andare vicino alla rete raccogliendo in area il pallone a pochi metri da Coser ma il tiro è impreciso e la sfera si spegne sul fondo. Al 52esimo la Samb reclama un altro calcio di rigore per una trattenuta di Gelli su Di Massimo. Per l’arbitro non c’è fallo. Passano pochi secondi ed è ancora Alessio Di Massimo a sfiorare il gol con un colpo di testa su cross di Valente. Il pallone sfiora la traversa.

L’Albinoleffe ora lavora per arginare le incursioni rossoblù che arrivano soprattutto dalla sinistra con Valente che cerca in ogni modo di servire Stanco e Di Massimo in area. QUindi è proprio Valente a farsi avanti con un calcio di punizione al 56esimo. La palla finisce di poco fuori. La Samb si allunga ulteriormente in avanti. Al 57esimo entra Esposito ed esce Candellori.

E’ il 63esimo quando a segnare è l’Albinoleffe. Il gol, annullato per fuorigioco, lo segna Gonzi che insacca, con un colpo di testa, il pallone in rete. L’arbitro però ferma tutto. Al 65esimo un cross di Rapisarda si trasforma in un tiro che Coser, smanacciando, devia in corner. Pericolosissima la Samb con Rapisarda che manca di un soffio l’appuntamento con il gol al 68esimo. Al 75esimo Di Massimo è in area ma al momento del tiro (si trovava a due passi dalla porta) scivola e sciupa tutto.

Passano due minuti ed è ancora la Samb a rendersi pericolosa con Rapisarda il cui colpo di testa impensierisce Coser che però blocca il pallone. All’ottantesimo la Samb mette dentro Tirabassi e richiama negli spogliatoi Di Massimo che esce tra i fischi del pubblico di casa. A cinque minuti dal termine Stanco sfiora due volte il gol. Prima di testa, con il tiro che viene deviato in angolo quindi, sugli sviluppi del corner, manca la rete per un soffio.

A quattro minuti dal termine c’è spazio per una galoppata dell’appena entrato Montella che in contropiede porta il pallone dall’altra parte del campo e arriva in area. Il suo tiro, da posizione decentrata, viene annullato da Perina.

jako
kokeshi
new edil
fiora
coal
cna

TI CONSIGLIAMO NOI…