https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 22 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 06:09
https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 22 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 06:09

PAUSA CAFFE’ | Massimiliano Ossini: “Gentilezza ed educazione: vi spiego la mia rivoluzione gentile”

Dalla passione per la montagna ai suoi successi televisivi il conduttore e scrittore si racconta

Pubblicato da 

Luigina Pezzoli
 venerdì 24 Febbraio 2023

Massimiliano Ossini è un conduttore televisivo e scrittore. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione a Milano inizia a lavorare nel campo della pubblicità. Nel 2000 entra nel cast della commedia teatrale con Cyrano de Bergerac e poi arriva la sua grande occasione: diventa conduttore del canale satellitare per ragazzi Disney Channel.

C’è qualcosa che non rifarebbe?
Ogni momento e attimo della mia carriera sono stati essenziali e di crescita per la mia professione. È stato tutto fondamentale, ogni esperienza ha sviluppato e mi ha aiutato a focalizzare meglio l’uomo e l’artista che sarei voluto diventare. Grazie a quel provino andato bene per Disney Channel ho iniziato a lavorare in televisione come conduttore. Oggi a vent’anni di distanza sono fiero delle mie scelte, dei miei errori, dei miei insuccessi e dei miei successi.

Lei è anche un affermato scrittore, nei suoi libri parla soprattutto di alpinismo. Quando nasce questa passione?
La montagna è una mia grande passione che ho coltivato nel privato e poi nel programma del mio cuore, Linea Bianca. La scintilla verso sua maestà, la montagna, è scattata in una vetta vicino ad Ascoli Piceno. L’amore per l’ambiente lo porto in quasi tutti i miei programmi, anche a Uno Mattina c’è una parentesi importante su questo. Credo che ognuno abbia la propria vocazione ed è giusto darle risalto, diffonderla e fare in modo di poterne raccontare i lati che possano essere di spunto ed esempio, nel mio caso, per il grande pubblico. È una passione nata a mia insaputa sin da piccolo e che poi ho ritrovato e consolidato in età adulta.

Nato a Napoli ha scelto di vivere, con sua moglie Laura e i vostri figli, immerso nel verde delle campagne Picene. Perché questa scelta?
Non è una scelta, è una conseguenza naturale e spontanea alla vita, al destino. Ho vissuto in diverse città d’Italia, da Napoli a Milano e Roma, ma anche all’estero. Quando ho conosciuto mia moglie, per altro in montagna, nei mesi e anni successivi ho avuto modo di conoscere la Regione che oggi è diventata la mia casa. È stato amore a prima vista ed oltre ad essere il luogo in cui ha sempre vissuto mia moglie è senza dubbio il posto ideale in cui ho voluto sin da subito vivere e crescere i miei figli. Qui c’è la natura incontaminata, le montagne, il mare, la città, la cultura, la storia e la modernità. Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto sono due perle che meritano di essere protette, visitate e raccontate. L’Italia è un posto meraviglioso, peccato che spesso non ce ne accorgiamo!

Tutte le mattine con “Uno Mattina” entra nelle case degli italiani. Qual è l’ingrediente che non deve mai mancare nella sua trasmissione?
La sincerità e il rispetto nei confronti del pubblico. Noi che facciamo televisione abbiamo un grande privilegio, quello di poter dare esempi e diffondere gentilezza ed educazione; al giorno d’oggi ce n’è davvero bisogno. La chiamo “rivoluzione gentile”: è una mia quotidiana missione e ne vado fiero. Quest’anno ho voluto portare il mio mondo a Uno Mattina e miscelarlo con la storia del programma, l’attualità e il costume; ne sono fiero, c’è un lavoro quotidiano mio e di tutta la squadra Rai che sta trovando consenso da parte dei telespettatori.

Padre di Giovanni, Carlotta e Melissa. Qual è il valore più importante che cerca di trasmettere ai suoi figli?
Cerco di essere un buon testimone, quindi di parlare di meno e mostrare concretamente nel quotidiano con gesti e azioni. Credo che non ci sia cosa più bella di essere un buon esempio, da padre, per i propri figli.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

coal
kokeshi
garofano
new edil
salone bio 2
fiora
sbizzura 250

TI CONSIGLIAMO NOI…