https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 29 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 03:37
https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 29 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 03:37

Violenza di genere, mozione Pd in consiglio regionale per l’inserimento nelle scuole dell’educazione all’emotività, all’affettività e alla sessualità

Manuela Bora: "Ritengo che proprio la scuola, dopo la famiglia, rappresenti il luogo in cui approfondire i temi del rispetto e della convivenza"

Pubblicato da 

Redazione
 giovedì 7 Settembre 2023
“I fatti di cronaca delle ultime settimane, le gravi dichiarazioni di alcuni giornalisti che continuano a puntare il dito sulla vittima e non sull’aggressore sono la prova tangibile di quanto l’educazione all’emotività, all’affettività e alla sessualità siano argomenti di primo piano nella vita di chiunque, in particolare delle nuove generazioni. Materie che dovrebbero di diritto fare parte della programmazione scolastica, ma che in Italia, al contrario di quanto accade in gran parte d’Europa, sono spesso assenti”.
A dirlo è la consigliera regionale del Partito Democratico Manuela Bora, che sulla questione ha depositato una mozione per chiedere alla Giunta Regionale di attivarsi nei confronti del Governo e del Parlamento per l’emanazione di una disciplina nazionale che preveda l’inserimento, in modo uniforme sull’intero territorio nazionale, della materia dell’educazione all’emotività, all’affettività e alla sessualità all’interno della programmazione didattica delle scuole.
La mozione inoltre impegna la Giunta Acquaroli a programmare, per quanto di propria competenza, la realizzazione di azioni finalizzate a promuovere e coordinare, di concerto con l’Ufficio Scolastico regionale, percorsi dedicati e rivolti a tutte le scuole di ogni ordine e grado.
“Ritengo infatti – spiega Bora – che proprio la scuola, dopo la famiglia, rappresenti il luogo in cui approfondire i temi del rispetto e della convivenza. Chiedo alla politica regionale di attivarsi, in collaborazione con l’USR, per rendere possibile anche questo tipo di formazione. Il rischio a cui i nostri giovani sono sempre più esposti infatti è che in assenza di un’informazione adeguata, trovino le risposte in internet e soprattutto nella pornografia online. Questo però li espone ad un messaggio distorto e disfunzionale dell’amore e del sesso che può tradursi in comportamenti non rispettosi di se stessi e degli altri”.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

garofano
salone bio 2
kokeshi
coal
new edil
fiora
ecorigenerati 250

TI CONSIGLIAMO NOI…