domenica 28 Novembre 2021 – Aggiornato alle 12:41

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

salone bio 2
LA POLEMICA

Viabilità in zona lungomare, il comitato si ribella e si dimette il vicepresidente: “Via Volta e via Orazio sono rimaste pericolose. Promesse non mantenute”

Piccinini ha lasciato l'incarico: "Hanno firmato la delibere senza prendere in considerazione le nostre proposte"
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
SAN BENEDETTO DEL TRONTO
salone bio 2

Il comitato di quartiere Marina di Sotto perde il suo vicepresidente. Ernesto Piccinini ha annunciato oggi le proprie dimissioni sia dalla sua carica che dal comitato in seguito alle modifiche alla viabilità realizzate tra via Volta e le sue traverse che, stando a quanto afferma lo stesso Piccinini e conferma, seppure in parte, il presidente Alfredo Isopi non sarebbero quelle concertate con il Comune. Al centro della vicenda c’è la decisione, presa dal municipio, di lasciare via Orazio a doppio senso di marcia ma anche via Volta dove era stato chiesto il senso unico che però non è stato istituito.

“Questa mattina – spiega Piccinini – io e il presidente Isopi siamo andati presso i vigili urbani per parlare di quelle strade. All’incontro c’era il consigliere comunale Emidio Del Zompo e il responsabile alla viabilità del comune dottor Ameli. Ci hanno ascoltato e noi abbiamo riportato quello che abbiamo proposto come soluzione già da 3 anni. Il dottor Ameli ci ha messo al corrente del fatto che la delibera era già stata firmata senza prendere in considerazione le nostre proposte”. Per Piccinini le scelte vengono fatte nell’esclusivo interesse di alcuni albergatori e pochi residenti. “Io sinceramente non voglio più sottostare  a queste situazioni. Quindi il mio tempo da oggi lo dedicherò agli amici e alla famiglia. Auguro ai prossimi eletti di trovare interlocutori più propensi a crescere questa città”.

Le problematiche denunciate dal quartiere sono tutte legate al fattore sicurezza. Via Volta viene considerata troppo stretta anche perché è possibile parcheggiare su entrambi i lati. Stesso discorso su via Orazio, strada che collega via Volta al lungomare che è rimasta a doppio senso malgrado, a detta del comitato, sia la più stretta di tutte. “Vogliamo anche via Orazio a senso unico”. spiega il presidente Isopi che chiede che l’intervento alla viabilità del Comune non si limiti solo a via Ovidio e via Giovenale. “Delle tre, via Orazio è la più pericolosa, non sarebbe un problema di soldi visto che si tratterebbe di sostituire un palo e cancellare uno stop da terra”.

tua cialda 250

Ultime notizie

bakkano 250

TI CONSIGLIAMO NOI…