spadu top
giovedì 30 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 05:42
spadu top
giovedì 30 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 05:42
Cerca

Ufficiale: Antimo Di Francesco commissario del Pd. Prima fase di guida solitaria

Pubblicato il 2 Agosto 2016

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ora è ufficiale: Antimo Di Francesco è stato nominato commissario del Partito Democratico. Ad annunciarlo è lo stesso segretario provinciale in una lunga nota.

“La decisione è stata presa in accordo col quadro dirigente dei democratici di San Benedetto, che mi ha chiesto un impegno personale diretto, di assumermi la responsabilità di supportare e aiutare concretamente il partito della mia città in questa delicata fase fino al prossimo congresso che si svolgerà tra qualche mese”.

Parere favorevole è giunto anche dal segretario regionale Francesco Comi. In un primo momento Di Francesco porterà avanti il lavoro politico in prima persona, per poi costituire un coordinamento operativo di massimo 6 componenti. “Non saranno in rappresentanza delle varie componenti del partito. Saranno bensì persone che vorranno impegnarsi concretamente con spirito di servizio e lavorare per la crescita e il bene del partito”.

“TORNARE AD ESSERE PROTAGONISTI” I tre obiettivi principali? Operatività, condivisione e rilancio. “E’ prioritario dare il segnale evidente di programmazione operativa in modo tale di ritrovare subito aderenza con i bisogni , le necessità e le aspettative dei cittadini. Tornare ad essere interpreti protagonisti del sentimento comune dei sambenedettesi perché è questo l’unico ruolo che il PD deve assumere con un nuovo modello organizzativo e un rinnovato schema di partito”.

“RIAPRIAMOCI ALLA CITTA'” Prosegue Di Francesco: “È indispensabile riaprirsi alla città, tornare nelle piazze tra la gente per confrontarci e ascoltare i cittadini. Far tornare a sventolare le bandiere del PD nei luoghi di partecipazione e confronto. Lo strumento indispensabile per ripartire non può che essere quello della condivisione degli obiettivi con i nostri concittadini. Idee e progettualità che partano dal basso per poi rivelarsi seria  e credibile alternativa di governo. Dobbiamo tornare a riaprire i nostri circoli come momenti di confronto, analisi, elaborazione e passione politica; dobbiamo ricominciare attraverso iniziative politiche a parlare alla città con un linguaggio semplice, risolutivo e diretto ritrovando complicità con il sentimento diffuso della comunità sambenedettese. Rilanciare un protagonismo attivo e determinato mettendo a sistema le varie sensibilità del PD ponendosi l’obiettivo unitario di offrire una nuova prospettiva con un progetto politico di ampio respiro ed efficace. Il profilo dell’unità è la condizione alla quale occorre riuscire a guardare se davvero si vuole rilanciare un’azione sinergica a servizio dell’interesse e del bene comune. Sono certo che questo grado di responsabilità riusciremo a riacquisirlo con un lavoro concreto, tenacia ed entusiasmo se sapremo indicare priorità e strategie in grado di fornire risposte a tematiche che investono la città e  il nostro territorio dal punto di vista politico, economico e sociale”.

A SETTEMBRE FESTA DELL’UNITA’ A settembre il Pd organizzerà una grande Festa dell’Unità per affrontare temi di carattere nazionale, regionale e locali. A questa verrà accostata una campagna per il tesseramento ed un confronto nei vari quartieri cittadini.




fiora
jako
garofano
coal
kokeshi
lumika

TI CONSIGLIAMO NOI…