giovedì 8 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 13:25
giovedì 8 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 13:25

San Benedetto, sabato il consiglio comunale. Tante mozioni e interrogazioni. Sul gas si punta all’intesa

Verrà votata la variazione al Bilancio di Previsione alla luce del monitoraggio delle riscossioni che ha determinato alcuni scostamenti
valelab

SAN BENEDETTO DEL TRONTO
Il Consiglio comunale è stato convocato per sabato 19 novembre con inizio fissato alle 8. Tra i punti all’ordine del giorno si segnalano:

– la formalizzazione del passaggio del Consigliere Giorgio De Vecchis al gruppo consiliare misto e la nomina del nuovo capogruppo per il gruppo consiliare “Viva San Benedetto”;

– un’interrogazione della Consigliera Bottiglieri nella quale si chiede conto dei rallentamenti nella notifica delle infrazioni degli stabilimenti balneari rispetto all’obbligo di mettere a norma i propri spazi per consentire l’accesso alle persone con disabilità, di relazionare l’Assemblea riguardo alle misure organizzative intraprese per impedire che simili situazioni si verifichino di nuovo, nonché quali misure si intende intraprendere per aumentare il livello di accessibilità degli spazi cittadini;

– due interrogazioni dei Consiglieri Marchegiani e Canducci: una concerne la cadenza degli interventi di pulizia delle caditoie dell’area di via Calatafimi – piazza Garibaldi – piazza S. Giovanni Battista e di formalizzare una diffida nei confronti di Picenambiente Srl per il mancato rispetto degli accordi di pulizia dell’area interessata dal mercato settimanale; l’altra riguarda diversi punti della pianificazione urbanistica, tra cui l’eventuale redazione di un nuovo Piano Regolatore Generale, l’adeguamento della cartografia comunale alle norme vigenti e la data di attivazione del già preannunciato urban center;

– la proposta di ratifica della variazione al Bilancio di Previsione 2022/24 per la copertura del costo, pari a € 200.000, per lavori non prevedibili sulla struttura della piscina comunale “Primo Gregori”;

– la variazione al Bilancio di Previsione 2022/24 alla luce del monitoraggio delle riscossioni che ha determinato alcuni scostamenti rispetto alle previsioni. Di questi, i più rilevanti in entrata sono l’aumento di circa 1,850 milioni di euro del gettito IMU, di circa 552 mila euro del gettito del Canone Unico Patrimoniale e il contributo erogato dal Ministero dell’Interno a sostegno della spesa per i servizi energetici pari a 552 mila euro circa. Tra le spese, lo scostamento più rilevante è l’incremento di 814 mila euro circa per la liquidazione dei servizi di Picenambiente Spa per la gestione post-operativa dell’ex-discarica Colle Sgariglia;

– la proposta di una variante non sostanziale al Programma di Riqualificazione Urbana per Alloggi a Canone Sostenibile – PRUACS relativo al comparto di via Tonale, nella quale si propone un diverso dislocamento degli spazi senza tuttavia modificare i volumi edificatori;

– la proposta di regolamento per la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà, la rimozione del divieto di alienazione imposto dalle convenzioni PEEP e per l’individuazione di un tetto massimo per cessioni e locazioni;

– la proposta di regolamento per lo svolgimento in videoconferenza delle riunioni del Consiglio comunale, delle Commissioni consiliari e della Giunta comunale allo scopo di favorire la partecipazione e assicurare i principi di trasparenza delle riunioni;

– la proposta di modifica al regolamento sul funzionamento del Consiglio comunale dei ragazzi;

– la proposta di modifica e integrazione al regolamento che disciplina il funzionamento dei controlli interni per la valutazione della qualità dei servizi erogati dal Comune;

– una mozione dei Consiglieri Marchegiani e Canducci per richiedere una discussione sul tema dei diritti delle donne, in particolare con riguardo a quanto sta accadendo in Iran e alla discussione politica in corso sul futuro della Legge 194;

– una mozione dei Consiglieri di maggioranza per resistere ai ricorsi amministrativi contrari alla decisione di rimuovere San Benedetto del Tronto dall’elenco dei luoghi in cui realizzare un deposito di gas naturale con contestuale richiesta di chiedere ai Ministeri competenti di porre definitivamente fine al progetto;

– una mozione dei Consiglieri Bottiglieri, Marchegiani e Canducci che, alla luce dei recenti ostacoli sorti alla realizzazione del progetto per la costruzione del ponte ciclopedonale sul Tronto, chiedono al Sindaco di attivarsi con i mezzi e nelle sedi opportune perché si riprendano le azioni necessarie per portare a compimento l’opera.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

bio 250
centrotermica 250

TI CONSIGLIAMO NOI…