cantine al borgo
sabato 22 Giugno 2024
Ultimo aggiornamento 15:14
cantine al borgo
sabato 22 Giugno 2024
Ultimo aggiornamento 15:14
Cerca

Ripatransone, battaglia politica sugli scuolabus. “Il Comune ha tolto l’assistenza a bordo dei mezzi”

LA DENUNCIA | Il gruppo Progetto Paese cita la Cassazione: "Il servizio di sorveglianza spetta alla pubblica amministrazione"
Pubblicato il 24 Maggio 2019

RIPATRANSONE – “Dall’11 maggio è stato tolto il servizio di assistenza allo scuolabus”. La denuncia arriva da Ripatransone, e precisamente dal gruppo consigliare Progetto Paese. “Durante la campagna elettorale per le elezioni comunali – spiegano i consiglieri di opposizione Antonio De Angelis, Roberta Capocasa, Luca Vitale e Giada Pierantozzi – uno dei cavalli di battaglia della lista “Ripa più” è stato di passare l’informazione “se vince la lista Progetto Paese vengono diminuiti o eliminati i servizi di sostegno alle famiglie e la Ripa Servizi viene chiusa”. Dall’11 maggio 2019, e nessuno sembra se ne sia accorto, è stato tolto il servizio di assistenza allo scuolabus, forse nella convinzione che nessuna previsione di legge impone al Comune di predisporre un servizio di sorveglianza, pur in presenza di ragazzi frequentanti la scuola elementare”.

I quattro consiglieri citano però una sentenza della Corte di Cassazione: “ha osservato che il servizio sorveglianza discende dal principio secondo il quale grava sulla pubblica amministrazione, che svolga un servizio di trasporto riservato agli alunni, l’adozione delle cautele occorrenti per tutelare la sicurezza dei minori”. I Comuni quindi devono adottare tutte le cautele occorrenti per tutelare la sicurezza dei minori. E come se non con un assistente a bordo? Nel nostro Comune, invece, sono tutti statistici, giocano al calcolo delle probabilità sperando che nulla succeda, che nessuno si faccia male o si procuri un danno”.

TI CONSIGLIAMO NOI…