mercoledì 30 Novembre 2022
Ultimo aggiornamento 04:06
mercoledì 30 Novembre 2022
Ultimo aggiornamento 04:06

Ponte sul Tronto, Bottiglieri: “Latini si è più preoccupata della sua elezione alla Camera”

L'esponente di Pd, Articolo Uno e Nos: "L’ennesima occasione di incapacità e sciatteria dimostrata dai governanti"
haster 250

SAN BENEDETTO DEL TRONTO
“Abbiamo manifestato indignati per l’ennesima occasione di incapacità e sciatteria dimostrata dai governanti in merito alla realizzazione del ponte ciclopedonale sul fiume Tronto, l’infrastruttura dolce che dovrebbe unire Marche e Abruzzo”. A parlare è Aurora Bottiglieri, anche lei presente domenica mattina alla protesta promossa alla Sentina. “Una infrastruttura che rappresenterebbe anche uno snodo essenziale della Ciclovia nazionale Adriatica”.

La consigliera comunale di Pd, Articolo Uno e Nos ha ricordato quando “a marzo 2021 l’assessore regionale alle Piste Ciclabili Giorgia Latini riunì i tecnici e confermò il cronoprogramma, annunciando che entro il giugno successivo si sarebbe approvato il progetto di fattibilità, con l’avvio dei lavori fissato per il settembre 2022”.

Immancabile dunque la stoccata al centrodestra: “La determinazione per la realizzazione dell’opera mostrata dall’assessore Latini è durata poco; ha prevalso, nel suo impegno quotidiano, il lavoro per la sua elezione alla Camera dei deputati dimenticando gli impegni presi con i suoi cittadini, tra cui il nostro ponte. Mentre del consigliere regionale sambenedettese Andrea Assenti che a riguardo espresse enorme soddisfazione, se ne sono perse le tracce”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

salute 23
Pappa e Ciccia

TI CONSIGLIAMO NOI…