san park
lunedì 22 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 12:29
san park
lunedì 22 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 12:29
Cerca

Piscina chiusa, Nos: “Nessun riguardo per le società sportive. Non c’è più neppure il Palazzetto, eppure per i vaccini si poteva usare il Palariviera”

Parlano le rappresentanti del tavolo Sport e Giovani Alessandra Cimini e Francesca Pignati
Sulla vicenda della piscina comunale e sulla chiusura per motivi di sicurezza intervengono anche da Nos che sottolineano, in particolar modo, il danno subito dalle associazioni sportive in seguito a questa situazione. “Il settore sportivo e le associazioni che lo animano – affermano in una nota le rappresentanti del tavolo Sport e Giovani Alessandra Cimini e Francesca Pignati – sono una ricchezza del nostro territorio: favoriscono il benessere psicofisico e la prevenzione di malattie di ogni genere, e sono una risorsa sociale, economica, occupazionale e turistica che va sostenuta e incentivata. L’amministrazione, invece, non sembra averne recepito l’importanza”.
Cimini e Pignati parlano di un disastro, riferendosi alla vicenda della Gregori: “Il disastro della piscina comunale, considerata solo come occasione di speculazione immobiliare e senza alcun riguardo per le società operanti, è sotto gli occhi di tutti – dicono -. Dopo mesi di chiusura forzata si prospettano altri mesi di inattività di cui questa giunta è evidentemente colpevole. Ma non può essere un caso, se contemporaneamente l’amministrazione stessa ha svuotato di ogni attività il Palazzetto dello Sport senza aver trovato strutture alternative per le tante attività e organizzazioni, dal basket alla danza ritmica fino alla pugilistica sambenedettese, senza neanche riuscire a prendere in considerazione per le esigenze sanitarie altri siti di proprietà pubblica, come il Palariviera, nonostante fosse chiuso da tempo. Questo senza neppure accennare all’assurda vicenda Stadio che per l’ennesima volta espone l’ente a rischi di consistenti danni patrimoniali”.
“Noi di NOS – continuano le due rappresentanti del movimento – riteniamo che la prossima amministrazione debba rimettere al centro il protagonismo non degli amministratori o degli speculatori, ma delle società e degli operatori del settore, partendo dalle esperienze inclusive e di alto valore sociale, nel rispetto di una sana gestione del settore e degli impianti. Ci vogliono più spazi e risorse, con una progettualità di lungo periodo che cancelli l’improvvisazione e la trascuratezza di questi anni. Noi di NOS lavoreremo per questo”.
fiora
coal
garofano
new edil
kokeshi
euro 3 250

TI CONSIGLIAMO NOI…