martedì 6 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 19:32
martedì 6 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 19:32

Picenambiente, odissea senza fine. Il segretario approva la delibera. De Vecchis contesta la decisione

Il suo malumore potrebbe allargarsi ad altri cinque consiglieri, sparsi soprattutto tra Rivoluzione Civica e San Benedetto Viva. Scenario che, inevitabilmente, viene tenuto d’occhio dalla minoranza
francesca piunti

Non è la prima fibrillazione, ma mai un consiglio comunale era risultato tanto atteso come quello di giovedì sera. L’amministrazione Spazzafumo deve fare per la prima volta i conti sulla tenuta della maggioranza, soprattutto al momento dell’approvazione del bilancio consolidato che ingloba al suo interno la delicatissima questione legata alla Picenambiente. Quest’ultima, come risaputo, non è stata inserita dalla giunta tra le società a controllo pubblico.

Una decisione che ha scatenato la reazione di diversi componenti della coalizione, capitanati da Giorgio De Vecchis, che sottolinea come la delibera contenga la firma della dirigente dell’ufficio bilancio Catia Talamonti, a sua volta ex presidente della Picenambiente. “Riteniamo che ci sia un conflitto di interesse e lo ribadiremo”.

Il consigliere comunale ha chiesto ed ottenuto una risposta dal segretario generale, che ha ribadito l’assenza di incompatibilità. Responso che però non ha accontentato De Vecchis. “Ho già risposto, sostenendo che non è come dice lui. La spiegazione non mi soddisfa ed invito il segretario a fare ciò che il codice di comportamento del Comune prevede in merito alle posizioni dei dirigenti pubblici”.

Il malumore di De Vecchis potrebbe allargarsi ad altri cinque consiglieri, sparsi soprattutto tra Rivoluzione Civica e San Benedetto Viva. Scenario che, inevitabilmente, viene tenuto d’occhio dalla minoranza.

Il centrodestra si riunirà per concordare un’azione comune: il voto contrario o l’abbandono dell’aula, che farebbe scendere il numero legale. Bisognerà tuttavia capire come si comporteranno Aurora Bottiglieri e i Verdi Paolo Canducci e Annalisa Marchegiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

Avis Sbt 250
bagnini 250

TI CONSIGLIAMO NOI…