spadu top
mercoledì 22 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 03:44
spadu top
mercoledì 22 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 03:44
Cerca

Pd sempre più diviso. A rischio la Gregori

Pubblicato il 15 Maggio 2014

SAN BENEDETTO – A sei mesi dall’elezione scricchiola la poltrona della segretaria dell’Unione Sabrina Gregori. Qualcuno vuole farla fuori? Per ora solo rumors e tutti provenienti da Porto d’Ascoli.

Sì proprio dal circolo che l’ha fortemente voluta in carica nascerebbe la congiura che vedrebbe alleati renziani e cuperliani, tutti contro l’armata Gaspari. Partita che dovrebbe essere disputata all’indomani delle elezioni europee del prossimo 25 maggio. Si lavorerebbe a una sfiducia e già ci sarebbe il nome di Tonino Capriotti come successore al trono, ma sarebbe difficile scalzare un nome eletto attraverso le primarie, senza passare per un’altra elezione. Inoltre dovranno avere i numeri e non è così scontato.

Cosa verrebbe imputato alla Gregori? Di essersi troppo appiattita sulla politica amministrative e di essere “Gaspari dipendente”. Un po’ l’accusa che gli è stata mossa fin dal giorno della sua candidatura. E comunque non sembra più uno scontro gaspariani – perazzoliani, ma ad alzare la voce questa volta sarebbero i renziani.

Intanto si apre un altro conflitto interno alla direzione con la convocazione della prossima assemblea con i quartieri fissata a lunedì presso l’area verde di via Ferri che non avrebbe visto il coinvolgimento del segretario del circolo Nord Andrea Manfroni, tanto che quest’ultimo molto probabilmente non presenzierà all’incontro. I Democrat sempre più in fibrillazione e sempre più divisi.

jako
fiora
new edil
coal
garofano
Avis Sbt 250

TI CONSIGLIAMO NOI…