Movida, nel weekend strade e piazze aperte. Piunti: “Ma se la situazione peggiora chiudo”. Chiesto supporto al Prefetto

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Chiudere le strade? Per il momento non serve ma dobbiamo essere pronti con uomini e mezzi delle forze dell’ordine”. E’ la richiesta fatta dal sindaco Pasqualino Piunti al Prefetto nel corso della riunione in videoconferenza che si è tenuta questa mattina con gli altri primi cittadini del territorio e con i rappresentanti delle forze dell’ordine. “Al momento – ha spiegato Piunti al termine della riunione – considerata la tranquillità degli ultimi weekend, non c’è necessità di applicare il decreto del presidente del Consiglio relativamente la chiusura di aree pubbliche. Ma la situazione continua ad essere monitorata così come i numeri dei contagi che sono in crescita e per questo ho ricevuto garanzie dal Prefetto che nel caso in cui dovesse rendersi necessaria un’ordinanza di chiusura ci saranno uomini e donne delle forze dell’ordine a disposizione per il controllo della situazione e per il rispetto della legge”.
Il sindaco di San Benedetto specifica però che a prescindere da quelle che potrebbero essere eventuali future chiusura, la polizia locale ha dato il via, già all’indomani del discorso con il quale Conte ha annunciato il decreto, ad una attività informativa in particolar modo nei confronti dei gestori dei locali nelle zone a maggior rischio assembramenti.
“Inoltre – continua Piunti – ho convocato un incontro con i capigruppo consiliari per fare il punto della situazione, affrontare i dettami del decreto e fare in modo che anche loro, nella veste di rappresentanti della cittadinanza, contribuiscano nell’attività di sensibilizzazione verso le regole da seguire”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA