san park
sabato 20 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 19:16
san park
sabato 20 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 19:16
Cerca

Le reazioni al “terremoto Emili”

Pubblicato da 

Alessandra Clementi
 venerdì 20 Dicembre 2013

SAN BENEDETTO – Bocche cucite in casa Pd. All’indomani dell’annuncio dei due dissidenti Emili e Pezzuoli di lasciare il Pd rivierasco non c’è molta voglia di parlare tra i dirigenti democratici.

“Non ho ricevuto alcuna lettera- afferma il segretario di Federazione Antimo Di Francesco – mi esprimerò davanti a un documento”. Stessa musica da parte del capogruppo Claudio Benigni: “Anche lo scorso 30 novembre la Emili aveva detto pubblicamente di non sentirsi più membro del nostro gruppo consiliare. A questo punto attendiamo la lettera”.

Un divorzio dai democratici locali, quindi sia gruppo consiliare che Unione comunale, ma non dal Pd nazionale. E proprio sotto le festività sono attese comunicazioni ufficiali da parte dei due consiglieri fuggiaschi. “Non esiste che possano approdare al Gruppo misto- spiega la segretaria comunale Sabrina Gregori – e allo stesso tempo militare nel Pd nazionale. Confluendo nel Gruppo misto loro diventano a tutti gli effetti esponenti dell’opposizione. Non capisco il motivo per cui la Emili non abbia mai voluto confrontarsi e relazionarsi con me”.

Un terremoto che avrà ripercussioni forti. Nel frattempo Pezzuoli ed Emili intendono creare questo Gruppo misto al fine di acquisire un ruolo attivo nelle riunioni dei capigruppo e portare avanti la loro battaglia senza abbassare la guardia. Divorzio che avrà ampie ripercussioni nell’ambito del centrosinistra locale, che rischia di presentarsi diviso ai prossimi appuntamenti elettorali.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

kokeshi
coal
garofano
jako
new edil
fiora
amat

TI CONSIGLIAMO NOI…