spadu top
giovedì 30 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 22:19
spadu top
giovedì 30 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 22:19
Cerca

Incidente in Autostrada, il Pd alza la voce: “Lavori lunghi anni, serve l’arretramento della A14”

Pulcini: “Il dibattito sulla terza corsia non ha mai avuto seguito in azioni concrete o in progetti seri che potessero poi avviare una strategia o un'azione a lungo periodo ma viene riacceso alla vigilia di ogni elezione elettorale dalla destra"
Pubblicato il 22 Dicembre 2023

SAN BENEDETTO. L’ennesimo incidente sotto la galleria “Castello” di Grottammare riaccende il dibattito politico sulla questione infrastrutturale nel Piceno. Ad alzare la voce sul tema è il presidente provinciale del Pd, Umberto Pulcini.

“Questo ennesimo evento, che avviene nel nostro tratto autostradale  e in particolar modo a Grottammare dimostra ogni volta che è necessario rendere questo tratto dell’asse viario più adeguato al traffico, compreso quello pesante.  La galleria è oggetto di lavori che si stanno prorogando in maniera incomprensibile da molti anni e che sono l’esempio lampante del disinteresse verso i nostri territori”.

Spiega Pulcini: “Il dibattito sulla terza corsia non ha mai avuto seguito in azioni concrete o in progetti seri che potessero poi avviare una strategia o un’azione a lungo periodo ma viene riacceso alla vigilia di ogni elezione elettorale dalla destra. Nell’incontro di qualche anno fa organizzato da Autostrade per L’Italia nell’ambito della campagna di ascolto di stakeholder e territori, l’AD della società aveva annunciato l’apertura di un tavolo con la Regione e con il Ministero per l’eventuale realizzazione della terza corsia.  Questo è l’unico segno precedente al Covid di apertura concreta di ASPI e delle Istituzioni a ipotizzare lavori per la realizzazione della terza Corsia, senza però stabilire come, quando e con quali risorse. Ad oggi è necessario e indispensabile definire un’azione concreta e definitiva sul questo tratto che deve garantire sicurezza e deve necessariamente essere adeguato ai tempi brevi. La soluzione che sta prendendo corpo tra i tecnici ed esperti del settore a che vede il mio totale sostegno è quello di un arretramento autostradale assieme a quello ferroviario. Così facendo la costa avrebbe una strada a quattro corsie a scorrimento veloce alternativa alla Statale 16 che sarebbe decongestionata e utilizzata solo per il traffico locale e turistico. Una prospettiva totalmente diversa rispetto a quella irrealizzabile della Regione Marche, per la quale mi preme ricordare non è stanziato alcun euro”.

L’esponente dem conclude: “È ovvio che questa doppia soluzione progettata assieme darebbe nel lungo e nel breve periodo dei vantaggi al territorio su temi ambientali, urbanistici e anche sociali perché darebbe un impulso anche alle aree più interne che oggi interessate da un forte spopolamento a vantaggio della costa che è sempre più congestionata. Ad ogni buon conto, sul tema infrastrutturale il Pd avvierà un percorso di consultazione e sensibilizzazione”.

garofano
new edil
kokeshi
jako
fiora
bagnini 250

TI CONSIGLIAMO NOI…