lunedì 27 Settembre 2021 – Aggiornato alle 15:28

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

PUBBLICITA’ ELETTORALE

bottiglieri 400
VERSO IL VOTO

I Repubblicani Europei appoggiano Canducci: “Il Pd converga su di lui. Con Piunti città avvilita”

Arrigo Silvestri: "Dico al Pd che se c’è un candidato sindaco valido che però non è loro, va appoggiato. Mi auguro una sintesi"
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print

PUBBLICITA’ ELETTORALE

muzi 400

PUBBLICITA’ ELETTORALE

spazzafumo 250
spazzafumo 550
haster 250
SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Anche i Repubblicani Europei vanno con Paolo Canducci. Le liste in appoggio al candidato sindaco ambientalista diventano quindi sei, se si considerano Verdi, Rinasci Marche, Azione e le civiche Ies – acronimo di Innovazione, Ecologia e Solidarietà – e Paolo Canducci Sindaco, rappresentata dal simbolo dell’ape.

A siglare l’accordo Arrigo Silvestri, membro del direttivo nazionale dei Repubblicani Europei, che vede nell’ex assessore la figura ideale per il rilancio della città. “Paolo è prima di tutto una persona perbene. Questo è un requisito fondamentale per noi. Poi è giovane, forte e ambizioso, ha competenze e risponde pure alle indicazioni di Enrico Letta. Dico al Pd che se c’è un candidato sindaco valido che però non è loro, va appoggiato. Mi auguro una sintesi e una convergenza su Canducci. Uniti si vince, questa regola non è mai stata smentita”.

Silvestri crede che sia necessario archiviare definitivamente gli ultimi cinque anni: “Questa città ha enormi potenzialità inespresse, il centrodestra la ha avvilita. Il nulla di San Benedetto è agghiacciante. Il sindaco ha di recente firmato un’ordinanza anti-movida che vieta la vendita degli alcolici ai supermercati dalle 20. Ma alle 20 i supermercati chiudono, ci prende in giro? Piunti è riuscito nell’impresa di far diventare un gigante il suo collega di Ascoli. Un’impresa galattica”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Giacomo Michelangeli, storica anima repubblicana: “Cinque anni fa non corremmo,  sostenemmo il Pd con candidati che erano nostra espressione. Ci consideriamo da sempre l’altra sinistra. Paolo per noi è l’emblema di cosa è per noi la sinistra”.

Per Canducci l’apporto dei Repubblicani sarà fondamentale, anche in virtù dalle personalità espresse dalla riviera in passato: “Gabriele Cavezzi, Umberto Poliandri e Ulderico Bagalini sono stati nomi importanti. Sono orgoglioso che questa realtà mi ritenga la persona giusta per amministrare San Benedetto. Riguardo alle liste, non facciamo la conta. Ci interessa mettere su una squadra coesa”.

 

1941 250

PUBBLICITA’ ELETTORALI

barlocci 250
roberto vesperini
canducci 250

Ultime notizie

TI CONSIGLIAMO NOI…