https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 29 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 03:50
https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 29 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 03:50

Grottammare, Fratelli d’Italia all’attacco: “Con le deleghe ai consiglieri si rischia di influenzare l’assise. E ci si è dimenticati della digitalizzazione”

L'intervento di Raffaele Rossi e Tiziana Stampatori: "Gli otto in questione sarebbero contigui all'attività esecutiva del sindaco e come potrebbero serenamente condurre la primaria prerogativa"

Pubblicato da 

Redazione
 giovedì 1 Giugno 2023

GROTTAMMARE. “A Grottammare nominati i Consiglieri “di sostegno”. Lo afferma il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia composto da Raffaele Rossi e Tiziana Stampatori che parlano di “ammissione di inadeguatezza da parte della Giunta e mossa furbesca del Sindaco per legare a sé alcuni membri del consiglio rei di dabbenaggine. Il neo-eletto sindaco Rocchi ha appena presentato la sua squadra alla cittadinanza: cinque assessori. E fin qui tutto normale, ma poi presenta pure i cosiddetti consiglieri delegati, cioè persone che dovrebbero erogare al sindaco una consulenza su materie specifiche e circoscritte, nelle quali siano possibilmente esperte”.

Il gruppo consiliare esprime dubbi proprio in merito a questo modus operandi: “Quello che ci chiediamo – affermano – è se questo atteggiamento possa in qualche modo influenzare l’attività del Consiglio Comunale. Cioè gli otto in questione sarebbero contigui all’attività esecutiva del sindaco e come potrebbero serenamente condurre la primaria prerogativa del consigliere comunale di indirizzo e controllo dell’attività amministrativa? Tra l’altro notiamo che i super-consiglieri della maggioranza sarebbero otto. Forse che il nono consigliere, l’unico rimasto soldato semplice, non possiede una particolare esperienza in un ambito utile al Sindaco?. Sarà forse un’operazione per curare (o creare) i primi mal di pancia nella maggioranza? A prescindere comunque dalle risposte a questi interrogativi una criticità dobbiamo rilevarla subito. La digitalizzazione, che pure occupa uno spazio preponderante nel programma della nuova Giunta comunale, è trattata come cenerentola non nominata in nessun atto fin qui emanato. Speriamo vivamente che, così come espresso a voce dal Sindaco durante il primo Consiglio di insediamento, venga messo urgentemente riparo a questa grossolana svista”.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

kokeshi
new edil
fiora
coal
salone bio 2
garofano
amat

TI CONSIGLIAMO NOI…