https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 29 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 05:36
https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 29 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 05:36

Esternalizzazione del servizio mensa, sindacati sulle barricate: “Una scelta che non ci aspettavamo da questa amministrazione”

"Non solo la spesa dell'Ente non diminuirà, ma gli unici che ci rimetteranno saranno le lavoratrici ed i lavoratori"

Pubblicato da 

Redazione
 giovedì 20 Luglio 2023

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Forte contrarietà all’esternalizzazione della mensa nelle scuole d’infanzia viene esternata da Cgil Fp e Filcams Ap che annuncia la messa in campo di forme di protesta. “Il Comune si fermi e ci incontri. Apprendiamo dalla convocazione del Consiglio Comunale di San Benedetto del Tronto, previsto per Lunedì 24 Luglio ore 16.00, e nello specifico dalla proposta contenuta nel DUP, dell’intenzione dell’Amministrazione Comunale di affidamento esterno del servizio di preparazione pasti nelle scuole d’infanzia in alcuni plessi per l’anno scolastico 2023/2024. Una scelta che la Cgil, insieme a alla Funzione Pubblica e alla Filcams, ritengono profondamente sbagliata. Non ci aspettavamo da questa Amministrazione la scelta di esternalizzare, in particolare servizi dedicati alle persone, alle famiglie, ai cittadini, o come in questo caso ai bambini. Chi pensa che l’esternalizzazione di un qualsiasi servizio pubblico essenziale significhi garantire un servizio migliore, commette un grossolano errore. Noi riteniamo che solo i servizi pubblici siano una garanzia di qualità per i cittadini. La convinzione, profondamente sbagliata, che esternalizzando il personale delle mense il servizio migliorerà, si basa su supposizioni inconsistenti, frutto di una superficiale valutazione del servizio: non solo la spesa dell’Ente non diminuirà, ma gli unici che ci rimetteranno saranno le lavoratrici ed i lavoratori coinvolti che percepiranno retribuzioni nettamente più basse e, poiché precari con l’Amministrazione, non avranno neanche la certezza di essere assunti dal nuovo gestore”.

“Esternalizzando la preparazione e lo sporzionamento dei pasti, la qualità delle mense non migliorerà: di fatto l’unica differenza sarà la privatizzazione di una parte dei dipendenti del Comune e di un servizio pubblico essenziale. Abbiamo inviato all’Amministrazione svariate richieste di incontro su questo tema, per esprimere le nostre preoccupazioni e provare ad avviare una discussione che potesse evitare l’esternalizzazione di tale personale, senza ricevere tuttavia alcuna risposta. Vista la scelta di procedere, nonostante l’assenza di confronto con la parte sindacale, nel richiedere all’Amministrazione di fermarsi da tale intento e di convocarci urgentemente, procederemo ad una Assemblea pubblica su questo tema che si terrà domani, Venerdì 21, ore 9.00 presso il Circolo Pescatori, e qualora il Comune decida di procedere comunque, intendiamo presidiare il Consiglio Comunale durante lo svolgimento dello stesso nella giornata di Lunedì 24”.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

salone bio 2
new edil
garofano
kokeshi
coal
fiora
101 Caffè

TI CONSIGLIAMO NOI…