spadu top
giovedì 25 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 03:31
giovedì 25 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 03:31
Cerca

Consiglio comunale a Grottammare, al centro del dibattito scuola e Piano Casa

La seduta si svolgerà giovedì 28 anche in diretta web dalle ore 16. Lo svolgimento dei lavori nella Sala consiliare potrà essere seguito anche in diretta streaming
Pubblicato il 22 Settembre 2023

GROTTAMMARE. Con due interrogazioni e una mozione all’ordine del giorno, l’utilizzo dell’immobile di via Firenze come sede scolastica provvisoria è uno degli argomenti più gettonati del prossimo Consiglio comunale. La seduta è in programma giovedì 28 settembre, alle ore 16.
Lo svolgimento dei lavori nella Sala consiliare potrà essere seguito anche in diretta streaming, attraverso il canale Comune di Grottammare della piattaforma You Tube.

I temi della discussione sono contenuti in 13 punti. Sei sono le interrogazioni, che iniziano con la “Manutenzione di piazza Carducci” e il “Sottopasso ferroviario” entrambe presentate dal consigliere di minoranza Giuliano Vitaletti (Grottammare c’è); seguono quelle del consigliere di minoranza Lorenzo Vesperini (Città unica) su “Sicurezza scuola Infanzia/Primaria distaccamento via Firenze” e su “Viabilità incrocio via San Vincenzo-via Carlo Alberto Dalla Chiesa”. Lo stesso consigliere Vesperini è il promotore delle due mozioni in programma: una riguarda “Viabilità e comfort scuola Infanzia/Primaria via Firenze”, l’altra si intitola “Problema nella gestione colonia felina in zona Montesecco”. Nell’elenco delle interrogazioni, la consigliera di minoranza Tiziana Stampatori (Fratelli d’Italia e Grottammare c’è) chiede approfondimenti sull’ “Uso temporaneo di via Firenze come scuola” mentre il consigliere di minoranza Raffaele Rossi (Fratelli d’Italia) su “Avviso di pagamento Tari inviato ai cittadini”.

L’ordine del giorno proseguirà con la modifica di una deliberazione del Consiglio comunale (n. 47 del 26 novembre 2009) attinente il c.d. “Piano Casa”. Attualmente, infatti, a Grottammare il Piano Casa è consentito in tutto il territorio comunale, ad eccezione di alcune zone oggetto di accordi di programma. L’assise è chiamata a valutare la proposta di estendere anche a quelle aree, ormai urbanizzate da tempo, la possibilità di rientrare nei benefici economici del provvedimento, in vista della scadenza del 31 dicembre 2023.

Argomenti di natura finanziaria terranno impegnato il Consiglio per i successivi tre punti. Il primo riguarda la proposta di ratifica di una deliberazione della Giunta comunale (n. 165 del 08/08/2023), in cui si approvava una variazione urgente di bilancio per poter utilizzare il contributo statale per la progettazione della mensa della scuola di via Alighieri (€ 52.500) e per poter applicare l’avanzo da destinare a vari interventi tesi alla riapertura dell’asilo nido e delle scuole del territorio comunale (€ 72.775,51).

Una ulteriore variazione di bilancio 2023-2025 del valore complessivo di 538.680,73 € è la proposta successiva. Le principali voci della manovra sono rappresentate da:
applicazione dell’avanzo vincolato derivante dai fondi MIUR per le iniziative relative al progetto 0-6 anni (€ 140.720,10); applicazione dell’avanzo per spese di investimento c/o l’edificio di via Firenze (€ 40.000,00); applicazione dell’avanzo per spese di investimento su beni patrimoniali, oltre a spese in conto capitale varie (€ 50.452); iscrizione di un contributo statale per la progettazione di interventi nella palestra della scuola “G. Speranza” e per la ristrutturazione della scuola in via Battisti (€ 198.524,59); iscrizione di un contributo PNRR per la digitalizzazione (€ 14.000).

All’attenzione dell’assise ci sarà anche il bilancio consolidato 2022. Il documento rappresenta il risultato economico patrimoniale del Gruppo Comune di Grottammare, che comprende i seguenti enti e società: CIIP spa (partecipata per il 4,26%), ATA Rifiuti (partecipata per il 5,56%), Piceno Consind (partecipata per il 5,13%), AATO 5 Marche Sud (partecipata per il 3,48%). Le risultanze 2022 del bilancio consolidato evidenziano un attivo di Gruppo pari a € 69.711.350,96, di cui circa il 75% è rappresentato dalle immobilizzazioni, un patrimonio netto di € 24.961.211,17 e un utile di esercizio di € 343.765,70.

Il programma dei lavori si chiuderà con l’elezione del rappresentante espresso dalla minoranza, nell’ambito della ricostituzione del consiglio generale di Piceno Consind.

new edil
kokeshi
fiora
jako
coal
picenambiente

TI CONSIGLIAMO NOI…