lunedì 5 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 16:10
lunedì 5 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 16:10

Bonus 110%, Castelli: “Bene la proroga al 2025 per i proprietari degli edifici lesionati dal sisma”

"Resta tuttavia per i terremotati la problematica inerente la difficoltà, o meglio l'impossibilità di trovare istituti bancari che accettino la cessione del credito"
valelab

ASCOLI PICENO
“Un plauso al governo che, nel quadro della rimodulazione del bonus 110%, ha voluto salvaguardare la possibilità’ per i proprietari degli edifici lesionati dal sisma del 2016 di continuare fino al 2025 ad usufruire del bonus al 110% per finanziare le quote di accollo che, altrimenti, graverebbero sui singoli terremotati bloccando la ricostruzione”. Lo afferma il senatore di Fratelli d’Italia Guido Castelli. “Resta tuttavia per i terremotati la problematica inerente la difficoltà, o meglio l’impossibilità di trovare istituti bancari che accettino la cessione del credito. Questo comporta il rischio di un blocco della possibilità di ricorrere al 110 per cento per le quote di accollo. Mi auguro, perciò, che oltre ad aver garantito la salvaguardia della norma fino al 2025 il governo intervenga con strumenti idonei ad agevolare i terremotati nell’ottenimento della cessione del credito ai fini del finanziamento dell’accollo. Anche con il coinvolgimento di Cassa Depositi e Prestiti”.

“Altrimenti – prosegue l’ex sindaco di Ascoli- si corre il rischio concreto di un ulteriore stop alla ricostruzione privata già duramente colpiti dalle ultime vicende riguardanti le difficoltà in cui versano imprese e professionisti per la drammatica congiuntura in cui sono tenute ad operare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

antica osteria del borgo
spadu

TI CONSIGLIAMO NOI…