https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 22 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 04:19
https://www.fondazionecarisap.it/
giovedì 22 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 04:19
Verso il consiglio comunale

Bilancio, la spesa per le utenze tocca i 3,6 milioni. Aumentano gli investimenti per sport e cultura

Sabato il documento finanziario approda in assise. I lavori in piazza Montebello slittano al 2023. Per la vasca esterna della piscina si accenderà un mutuo

Pubblicato da 

Massimo Falcioni
 lunedì 21 Marzo 2022

“Abbiamo aumentato le previsioni di spesa per sport e cultura”. Lo annuncia l’assessore alle finanze Domenico Pellei, a commento del bilancio di previsione che approderà in consiglio comunale il 26 marzo. “Abbiamo voluto dare un segnale – spiega – per quel che riguarda lo sport un primo messaggio lo abbiamo dato con la Tirreno-Adriatico”.

I fondi di garanzia bloccano il bilancio per un valore di 6 milioni di euro. Quelli per il rischio contenzioso, che tutelano l’ente nei confronti di azioni legali di terzi, aumentano di 100 mila euro per un totale di 3 milioni. Di 300 mila euro è invece il fondo dei debiti commerciali, che interviene nel momento in cui la pubblica amministrazione non rispetta i tempi stabiliti per i pagamenti. In tal senso, oltre i 60 previsti dalla legge, si è passati dai 29 giorni medi del 2020 agli 11 dell’anno passato. “Puntiamo a ridurli ulteriormente – insiste Pellei – almeno ad un tempo inferiore ai 10 giorni. Sopra ai 10 giorni l’accantonamento tocca il 2%, sotto al 10 si passa all’1%. Si dimezzerebbe il fondo e avremmo a disposizione 150 mila euro di maggiore disponibilità”.

Di ben 3,6 milioni sono le uscite causate dalle utenze – luce, acqua e riscaldamento – degli immobili comunali come scuole, Palazzetto Speca, Municipio e palestre. Una quota che copre il 5% del bilancio complessivo.

14,2 milioni servono per coprire le spese del personale (compensi e Irap), mentre la gestione dei rifiuti impegna il Comune per 11,5 milioni. Ed ancora, 860 vanno accantonati per l’acquisto di beni (che incidono al 50 per cento sulle mense), 950 mila euro per la gestione del cimitero e 500 mila euro per il trasporto scolastico.

“Quando dicevo che il bilancio è impegnato al 95% significa che per queste voci non abbiamo potuto fare molto, se non dare continuità al servizio”, ammette l’assessore.

Sul fronte del piano triennale delle opere pubbliche, Pellei comunica che nel 2022 entrerà in ammortamento il terzo mutuo acceso per il restyling del lungomare. Al contrario, per altre voci ci si affiderà alle monetizzazioni, agli oneri di urbanizzazioni e alla partecipazione a bandi legati al Pnrr.

Tra gli interventi previsti ci sono la ristrutturazione del ponte sull’Albula di viale Trieste (1,3 milioni), la sostituzione dei pali dell’illuminazione pubblica (200 mila euro), la riqualificazione dell’area Ballarin (2,4 milioni), i lavori sulle scogliere emerse (300 mila euro nel 2022 e 650 mila euro nel 2023 in compartecipazione con la Regione).

Slittano all’anno prossimo infine i lavori di piazza Montebello (567 mila euro derivanti da oneri di urbanizzazione e monetizzazioni) e il recupero della vasca esterna della piscina comunale. In questo caso si accenderà un mutuo.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

coal
garofano
salone bio 2
fiora
new edil
kokeshi
ecorigenerati 250

TI CONSIGLIAMO NOI…