spadu top
martedì 28 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 19:44
spadu top
martedì 28 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 19:44
Cerca

Ballarin, l’Udc sulle tempistiche degli interventi: «Per l’amministrazione non è una priorità»

Il consigliere comunale Pellei interroga la maggioranza: «Quali sono le tempistiche reali degli interventi sullo stadio e sui capannoni del Carnevale?»
Pubblicato il 20 Febbraio 2018

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È lo stesso capogruppo in Consiglio Comunale Domenico Pellei a portare avanti i dubbi dell’Udc riguardo al futuro dello stadio Ballarin e dei capannoni dell’associazione “Amici del Carnevale”, dopo le ultime dichiarazioni fatte dall’amministrazione riguardo all’intenzione di procedere una volta che sarà decaduto il vincolo di inalienabilità sulla struttura.

“La riqualificazione dell’area Ballarin è un’esigenza oggettiva del nostro territorio tanto
presente nei programmi elettorali delle amministrazioni che si sono succedute in questa città quanto disattesa in qualsiasi forma anche fosse di progettazione o programmazione – ha detto Pellei -. La tradizione del carnevale sambenedettese, che negli anni passati ha avuto successo a livello nazionale grazie ai carri allegorici, di fatto è praticamente e letteralmente scomparsa e i capannoni nelle ultime settimane hanno palesato numerose situazioni di potenziale pericolo”.

A fronte di queste considerazioni, il gruppo Udc ha chiesto conto all’amministrazione di quali siano le tempistiche entro le quali si intende agire per porre rimedio alla situazione e mettere infine mano alla struttura del Ballarin: “Il gruppo Udc – Popolari lo scorso giugno 2017 aveva presentato una proposta di restyling a basso costo e in tempi brevi che comprendeva lo smantellamento, il trasferimento dei capannoni ad uso del comitato Amici del Carnevale all’interno del campo e la realizzazione nella porzione restante del campo di calcio un parcheggio da utilizzare per il periodo estivo – ha spiegato il consigliere -. Il mancato intervento ha comportato la rinuncia ai carri e la definitiva scomparsa del carnevale sambenedettese che nell’edizione 2018 è stato un deserto. Ora chiediamo con quali tempi e modi si ritiene di intervenire sul manufatto del vecchio stadio Ballarin e se e con quali tempi e modi si ritiene di intervenire in merito alla collocazione dei capannoni del Carnevale o se piuttosto non sia più corretto ammettere apertamente che tale problematica non rientra tra le priorità dell’amministrazione”.

garofano
kokeshi
fiora
new edil
jako
cna

TI CONSIGLIAMO NOI…