domenica 27 Novembre 2022
Ultimo aggiornamento 12:09
domenica 27 Novembre 2022
Ultimo aggiornamento 12:09

Aumento bolletta dell’acqua, Canducci alza la voce in consiglio: “Spazzafumo non ha raccolto i nostri indirizzi”

"Abbiamo un sindaco a rimorchio degli altri colleghi". Anche il Pd polemico
caffe del borgo 250

SAN BENEDETTO DEL TRONTO
Il caso Ciip approda in consiglio comunale. Ad affrontare la questione dell’aumento delle bollette dell’acqua (+7,5% nel 2023) è Paolo Canducci, promotore di un’interrogazione relativa al problema degli allagamenti in città.

“In questo emiciclo non è stato ratificato il bilancio, un fatto che non ha precedenti – accusa l’esponente dei Verdi – bilancio dove oltretutto non erano previsti aumenti di tariffe per coprire gli investimenti. Anzi, il documento ci fu presentato in commissione con grandi utili. Utili che evidentemente scompaiono perche è previsto un incremento deliberato da un comitato ristretto di cui fa parte Spazzafumo, che non aveva raccolto i nostri indirizzi”.

Canducci elogia gli amministratori che si sono opposti in massa ad aumenti peggiori, ma osserva: “Da qui al 2024 tariffa pare che la tariffa aumenterà del 24%. Abbiamo un sindaco a rimorchio degli altri colleghi. Mi auguro che il prossimo bilancio preveda meno utili, più lavori e bollette non aumentate”.

Sul tema alza la voce anche il Pd: “Chiederemo a Spazzafumo di relazionare in assise rispetto alle sue scelte”, afferma il segretario provinciale Francesco Ameli. “Ringraziamo tutti i sindaci che hanno scelto di non approvare la delibera attraverso la loro non partecipazione o voto contrario, andando oltre le loro appartenenze politiche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

pizzart
gastronomica 250

TI CONSIGLIAMO NOI…