spadu top
mercoledì 29 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 16:25
spadu top
mercoledì 29 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 16:25
Cerca

Arquata, accordo tra Ciip e Ufficio Ricostruzione. Investimento di 10 milioni di euro per lavori sui sottoservizi

Castelli: "Quello che più mi preme sottolineare, però, è il frutto di questo lavoro sinergico in grado di favorire speditezza in situazioni non semplici"
Pubblicato il 13 Ottobre 2023

ARQUATA DEL TRONTO. Ci sono opere fondamentali, e complesse, che risultano propedeutiche alla ricostruzione di Capodacqua e Pretare, due tra le frazioni perimetrate di Arquata del Tronto. Un esempio, su tutti, la rete dei sottoservizi, in un contesto morfologico particolare dove occorre una avanzata competenza tecnico-specialistica.

Nasce da questa esigenza la convenzione stipulata da Ufficio Speciale Ricostruzione Marche e la società a partecipazione pubblica Ciip (Cicli Integrati Impianti Primari), che sotto l’egida della Struttura commissariale inquadra una serie di importanti interventi da mettere in atto in queste realtà gravemente danneggiate del sisma 2016/2017.

L’Usr, in qualità di soggetto attuatore individuato dall’ordinanza speciale numero 40, può infatti avvalersi di strutture delle amministrazioni centrali, regionali e territoriali o delle loro società in house, per mettere in atto azioni contraddistinte da particolari esigenze tecniche come nel caso, appunto, di Pretare e Capodacqua.

«Nella lista di interventi urgenti risultano lavori per un importo stimato di oltre 10.158.892 euro per entrambe le frazioni -spiega il commissario alla Ricostruzione Guido Castelli -. Verranno progettati, appaltati ed eseguiti dalla Ciip, con l’Usr che si impegna a finanziare, verificare e monitorare i diversi passaggi».

«Quello che più mi preme sottolineare, però, è il frutto di questo lavoro sinergico in grado di favorire speditezza in situazioni non semplici – prosegue -. Lavoro sinergico che ha avuto slancio grazie anche alla figura di Giacinto Alati, il presidente della Ciip scomparso qualche giorno fa, e di cui in questa occasione voglio ricordare il grande spirito di collaborazione»

«Vogliamo garantire celerità e tempi certi – conferma il direttore dell’Usr, Marco Trovarelli -. La scelta della Ciip è la più opportuna possibile, siamo davanti ad una convenzione che rappresenta il primo passo, una novità atta a garantire soluzioni di livello in luoghi dove è difficile intervenire perché più hanno subito le conseguenze del terremoto».

kokeshi
garofano
jako
new edil
fiora
banca del piceno

TI CONSIGLIAMO NOI…