spadu top
giovedì 25 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 02:03
giovedì 25 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 02:03
Cerca

Gli auguri agli arquatani dalla Croce Rossa e dai ragazzi delle scuole

Un'iniziativa organizzata dal comitato di Ascoli. Quest'anno con la collaborazione di quello sambenedettese e dell'Isc Nord
Pubblicato il 31 Dicembre 2023

ARQUATA DEL TRONTO. “Auguri solidali per Arquata del Tronto. I Giovani per gli anziani” – questa la nuova ottica e obiettivo annuale della Croce Rossa di Ascoli Piceno.

Grazie alle tante attività di progetti psico-sociali si riescono a supportare e sostenere tante aree di intervento. E fasce di età. Da anni ormai è una tradizione portare gli auguri agli abitanti di Arquata e Pretare. Un progetto che non vuole dimenticare Arquata del Tronto, zona del sisma, da noi mai lasciata sola”. Lo dichiara la Presidente della Croce Rossa di Ascoli Cristiana Biancucci.

La collaborazione

“Siamo riusciti a collaborare e condividere intenti anche con la CRI di San Benedetto del Tronto. Il progetto prevedeva la realizzazione di manufatti augurali con materiali di riciclo da parte degli alunni dell’Isc nord San Benedetto, rivolti a quelle persone che ancora dopo anni non vivono nella loro casa di origine. Grazie ai giovani coinvolti nei vari progetti potremo così portare di nuovo un saluto e auguri speciali agli abitanti del cratere sismico di Arquata del Tronto (AP) , soprattutto agli anziani che sentono spesso solitudine e isolamento”.

Biancucci prosegue: “Per noi è una grande ricchezza avere il supporto di altri comitati della Croce Rossa. Dell’Istituto Comprensivo nord San Benedetto del Tronto, del nostro personale e di tutti i volontari coinvolti. Non ci siamo dimenticati quello che abbiamo vissuto durante il sisma del 2016.”

Il sisma ha lasciato crepe profondo cui la Croce Rossa Italiana Nazionale e la Croce Rossa di Ascoli Piceno hanno cercato di occuparsi, sia nel momento emergenziale che nel post con il progetto “Sentieri di Prossimità”, dove due psicologi e un assistente sociale assistevano con attività e supporto le popolazioni colpite dal sisma per molto tempo. “Vorremmo continuare a dare il nostro sostegno alle popolazioni, perché dove ogni altra luce si spegne, la luce della CRI vuole rimanere accesa”. Conclude Biancucci

Dal 29 Dicembre si accenderanno luci e pensieri per le popolazioni di Arquata del Tronto. Questo progetto rappresenta la forza e l’impegno della della Croce Rossa attraverso una rete di comitati forti e coesi sul territorio provinciale e nazionale. Infatti il comitato di San Benedetto del Tronto, come esprime il presidente della CRI di San Benedetto del Tronto Cristian Melatini ha condiviso l’ idea. Lo ha fatto per mantenere accesa questa opportunità ed iniziativa che dura da anni, fatta di azioni concrete che scaldano il cuore e che soprattutto in queste festività sono simbolo di amore universale e solidarietà.

La dirigente scolastica prof Giuseppina Carosi, ringrazia i volontari della Croce Rossa Italiana per aver consegnato agli arquatani, gli auguri natalizi creati e pensati i dagli allievi dell’Isc Nord di San Benedetto. ” Una collaborazione che ha sottolinea l’esigenza della valorizzazione dell’educazione alla convivenza civile alla solidarietà, considerando che la scuola oggi svolge un ruolo primario nel processo di formazione della persona ed ha il dovere di promuovere nei giovani l’esercizio della cittadinanza attiva quale fondamento di una convivenza civile basata sui valori della solidarietà, della partecipazione responsabile e della cooperazione”.

jako
garofano
new edil
kokeshi
fiora
ego

TI CONSIGLIAMO NOI…