https://www.fondazionecarisap.it/
mercoledì 21 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 12:36
https://www.fondazionecarisap.it/
mercoledì 21 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 12:36

Maltempo, nelle Marche 160 comuni hanno subito danni a maggio

Lo ha riferito in Consiglio regionale l'assessore regionale alla Protezione civile Stefano Aguzzi

Pubblicato da 

Redazione
 mercoledì 7 Giugno 2023

Sono 160 i Comuni marchigiani, soprattutto in provincia di Pesaro Urbino ma anche in altre zone delle Marche, danneggiati dall’ondata di maltempo che il 16 maggio scorso aveva colpito la regione, così come la Toscana e, in maniera molto più grave l’Emilia Romagna.

Il totale dei danni segnalati dai 160 Comuni colpiti è di “314 milioni di euro”. Lo ha riferito in Consiglio regionale l’assessore regionale alla Protezione civile Stefano Aguzzi rispondendo a una mozione, poi emendata, primo firmatario Andrea Biancani (Pd) ma sottoscritta dall’intero gruppo dem e da Marta Ruggeri (M55) affinché si estenda lo stato d’emergenza, già dichiarato dal governo per sette comuni marchigiani, anche agli altri danneggiati. La relazione completa, consegnata dai vari comuni entro il 29 maggio, come richiesto dalla Regione, ha ricordato Aguzzi, dopo un approfondimento e verifiche, verrà consegnata domani dalla presidente del Consiglio Giorgia Meloni nel corso di un incontro fissato insieme ai presidenti dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, e della Toscana, Eugenio Giani.

Aguzzi ha ripercorso le attività dalla Regione e dai suoi uffici nell’immediatezza degli eventi, per sostenere i Comuni colpiti e la presenza fisica sui territori per assicurare il sostegno regionale. “Appena risolte le emergenze, le messe in sicurezza, evitate le esondazioni, – ha ricordato Aguzzi – il presidente Acquaroli, il 18 maggio ha chiesto lo stato d’emergenza al dipartimento di Protezione civile”. La Regione, ha sottolineato, in quel momento non poteva avere una stima completa dei danni: alla richiesta, “era stata allegata una relazione di massima della Protezione civile che elencava i Comuni più colpiti – ne erano stati indicati 107 in quella sede – e i danni più evidenti”. In quelle ore era stata “inviata una lettera e lo scheda ai Comuni affinché fornissero con la massima puntualità entro il 29/5 la ricognizione dei danni subiti e delle spese per il ripristino”, come poi avvenuto. Domani la relazione completa verrà consegnata alla premier.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

coal
fiora
garofano
new edil
salone bio 2
kokeshi
guelfa parquet

TI CONSIGLIAMO NOI…