spadu top
mercoledì 29 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 17:57
spadu top
mercoledì 29 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 17:57
Cerca

Premio Libero Bizzarri, il programma di venerdì. Incontro con i ragazzi dello Scientifico e del Classico

Intitolato “Radici culturali delle discriminazioni e della violenza nei confronti delle donne”. Moderato da Francesca Romana Vagnoni, parteciperanno l’antropologa culturale Gioia Di Cristofaro Longo e la psicologa Anna Mandolini
Pubblicato il 23 Novembre 2023

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Il secondo giorno di proiezioni del 30^ Premio Libero Bizzarri si apre venerdì con un incontro destinato ai Licei Scientifico e Classico di San Benedetto del Tronto intitolato “Radici culturali delle discriminazioni e della violenza nei confronti delle donne”. Moderato dalla presidente della Fondazione Bizzarri Francesca Romana Vagnoni, parteciperanno l’antropologa culturale Gioia Di Cristofaro Longo e la psicologa Anna Mandolini. Per l’occasione sarà proiettato il documentario “Nel cognome che ho scelto” di Lorenzo Sepalone: il documentario racconta la storia del venticinquenne foggiano Alfredo, figlio di Giovanna Traiano, vittima di femminicidio nel 2003, e nipote di Francesco, morto nel 2020 dopo esser stato ferito durante una rapina avvenuta all’interno del suo bar. La pellicola racconta una storia di dolore e di riscatto evidenziando la straordinaria forza di un ragazzo che non ha mai smesso di lottare e che continua giorno dopo giorno la sua battaglia contro ogni forma di violenza.

 

A partire dalle 14:30 via alle proiezioni in gara:

 

CONCORSO FABRIZIO PESIRI / OPERA PRIMA

La primavera è primavera anche in città, di Mattia Arreghini, Valerio Di Martino, Raffaele Greco, Elia Storchi / Due anziani signori ripercorrono la storia recente di Milano e condividono racconti personali incrociati con gli avvenimenti mondiali, le loro passioni e soprattutto la creazione di un oggetto particolare, la Bicicletta Revisionista, un orologio a pendolo costruito con parti di bicicletta che nel racconto sembra essere in grado di modificare lo scorrere del tempo.

 

CONCORSO ITALIADOC

Nei giardini della mente, di Matteo Balsamo / Sulle sponde del Lago di Como, un’associazione per la salute mentale si riunisce una volta alla settimana per scrivere un periodico. Ognuno porta la propria storia, gli alti e i bassi, le tragedie e la solidarietà. Pazienti, psichiatri e fotoreporter di tutti il mondo offrono una visione unica sulla salute mentale, le sue implicazioni sociali, gli ospedali, le cure, il sostegno alle famiglie e le normative che regolano il settore.

Cara a su ‘entu – Con il vento in faccia, di Andrea Deidda / Dai paesi della Sardegna emigrano giovanissimi per inseguire un sogno: correre al Palio di Siena. Diventare fantini di piazza del Campo non è per tutti: la fame di gloria impone di lasciare la propria terra dove tutto è cominciando cavalcando a pelo nelle campagne e nei pali più polverosi. Un racconto dietro le quinte inedito che si conclude nel momento esatto in cui lo spettacolo del Palio si apre al giubilo del grande pubblico.

After the bridge, di Davide Rizzo e Marzia Toscano / La vita di Valeria Collina è sconvolta dalla morte del figlio Youssef, membro di un commando jihadista autore dell’attacco terroristico sul London Bridge nel 2017. Dopo quell’evento, in cui Youssef è stato ucciso dalla polizia, Valeria riflette sul suo passato cercando di trovare la pace con il ricordo del figlio.

Infine, dalle ore 21, saranno nuovamente ospiti del Bizzarri il cantautore Giovanni Caccamo e del regista Angelo Bozzolin con il loro documentario “Parola ai giovani”. Un viaggio, un’indagine intima di Giovanni Caccamo alla ricerca delle idee di cambiamento della sua generazione. Il cantautore raccoglie l’appello di Andrea Camilleri, che chiese ai giovani di far partire un umanesimo della parola.

garofano
coal
new edil
jako
fiora
marina 250

TI CONSIGLIAMO NOI…