martedì 27 Settembre 2022
Ultimo aggiornamento 12:59

      FERMO       MACERATA       ANCONA       PESARO-URBINO       DALL’ABRUZZO      

logopng
martedì 27 Settembre 2022
Ultimo aggiornamento 12:59

PUBBLICITA’ ELETTORALE

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Happennino, Festival dell’entroterra al via venerdì 2 settembre. Presenti i Marlene Kuntz

Tre giorni sull’appennino marchigiano con Vasco Brondi, Tlon, Maurizio Carucci, lo studio di architettura Cucinella e il naturalista Andrea Boscherini

PUBBLICITA’ ELETTORALE

  
peppe pizza

Mercatello sul Metauro, Sant’Angelo in Vado, Borgo Pace, Piobbico, Peglio.

Saranno questi 5 comuni dell’appennino marchigiano, in provincia di Pesaro Urbino, a rendere vivo il palco diffuso della quinta edizione di Happennino, Festival dell’entroterra. Grande attesa per la novità 2022: la “Scuola di Futuro”.

Happennino è un Festival culturale e ambientale, per vocazione diffuso e multidisciplinare. Nato per rilanciare i luoghi dell’entroterra sotto il segno della cultura e della partecipazione, rappresenta un momento di incontro e racconto dell’entroterra, di chi lo vive e di chi lo tiene vivo. Ed è tutto pronto per l’edizione 2022 che si svolgerà da venerdì 2 a domenica 4 settembre. Il programma è denso di appuntamenti per tutti i gusti e promette già grandi sorprese e spettacoli imperdibili sull’appennino marchigiano.

A lasciare un’impronta indelebile su questa edizione ha già pensato Alessandro Baronciani, l’illustratore di origini marchigiane che ha curato l’immagine del Festival.

Alle ore 21 di venerdì 2/09 si inizia con la musica e le suggestioni del frontman degli Ex-Otago Maurizio Carucci, al Castello dei Brancaleoni di Piobbico (PU). Ad Happennino Maurizio Carucci si esibirà nella sua veste più intima: pianoforte, voce e storie di terra, di natura, di uomini, di viaggi, di partenze e di ritorni.

Poi appuntamento sabato 3/09 per lo StaGe Appennino 2022, alle ore 16 a Peglio (PU) – Torre del Girone. Si tratta di un incontro tematico di Happennino dedicato a progetti e opportunità di sviluppo dei territori. Quest’anno l’evento sarà dedicato ai progetti e alle esperienze di riqualificazione e rigenerazione dei piccoli borghi e territori. Sarà animato dai Marlene Kuntz che racconteranno il loro progetto Karma Clima che unisce musica e difesa dell’ambiente, da Valentina Torrente per lo Studio Mario Cucinella Architects, curatore del Padiglione Italia alla 16° Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, dalla Cooperativa di Comunità Viso a Viso e dal Collettivo OP. A moderare l’incontro sarà Luca Dini, direttore di F per Cairo Editore.

Alle ore 19:30 di sabato 3 i Marlene Kuntz si esibiranno anche in concerto presso la Torre del Girone di Peglio (PU).

Giornata piena infine quella di domenica 4 settembre. Si parte alle ore 9, con un’esperienza naturalistica in compagnia di Andrea Boscherini, divulgatore e concorrente dell’ultima edizione di Pechino Express. Appuntamento a Borgo Pace (PU), in piazza del Pino per una camminata alla scoperta l’Appennino selvaggio. Nel pomeriggio ci si sposta a Mercatello sul Metauro (PU) – Parco Vita “Marisella Pasciullo”. Qui, alle ore 16, si parlerà del senso e dell’anima dei luoghi con i fondatori di TLON Maura Gancitano e Andrea Colamedici.

E sarà alla Domus del Mito di Sant’Angelo in Vado che, alle ore 19:30 del 4 settembre, si concluderà la kermesse con Vasco Brondi, al grido di “Va’ dove ti esplode il cuore”. Alle 18:45 opening della promettente Galea.

Alcuni appuntamenti del Festival sono a ingresso libero fino a esaurimento posti, mentre per i concerti è necessario l’acquisto del biglietto. Programma completo e dettagli qui: https://happennino.com/programma/

Ma non è finita qui. Perché una delle novità dell’edizione 2022 sarà la “Scuola di Futuro” che si svolgerà la mattina di sabato 3 settembre a Peglio (PU). Nell’ambito dei tre giorni di Festival, infatti, insieme a tutto ciò che propone Happennino, si svolgerà anche un vero e proprio workshop gratuito di formazione, rivolto ad amministratori, privati e innovatori territoriali, ideato per fornire ai partecipanti gli strumenti teorici e pratici per la programmazione e gestione virtuosa dei piccoli territori. Alla “Scuola di Futuro” – per prendere parte alla quale sono arrivate centinaia di candidature – sono stati ammessi 40 partecipanti da tutta Italia, 15 dei quali avranno l’opportunità di essere anche ospiti dell’organizzazione per tutti e tre i giorni del Festival, godendo quindi appieno dell’intera esperienza di Happennino.

A questo link https://happennino.com/scuola-di-futuro/ i dettagli sulla scuola e gli obiettivi.

salute 23
bagnini 250

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

soriano 250
campanelli 250
bagnini 250

TI CONSIGLIAMO NOI…