san park
lunedì 22 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 10:59
san park
lunedì 22 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 10:59
Cerca

Grottammare, successo per il Festivaliszt. Toccati i 1500 spettatori

L’appuntamento è per la 22esima edizione che promette ancora tanti appassionanti concerti in omaggio al geniale compositore ungherese che soggiornò a Grottammare nell’estate del 1868

GROTTAMMARE. Ben 1500  spettatori al FestivaLiszt che si è concluso con un bilancio più che lusinghiero con un pubblico che cresce ad ogni edizione. Nella consueta conferenza stampa di rito era presente anche il famoso pianista francese Pierre Reach, insignito della cittadinanza onoraria che ha rinviato la partenza per tributare ancora una volta il suo affetto al festival, agli organizzatori e all’Amministrazione. I ringraziamenti di Rita Virgili, presidente della Fondazione GMI che organizza l’evento sono andati ai Comuni di Grottammare ed anche Ripatransone che negli ultimi anni ospita il concerto conclusivo ma anche alla Regione Marche e alla Fondazione Carisap.

“Abbiamo proposto sei concerti-ha ricordato- tutti diversi con un pubblico in crescita, una dimostrazione che le scelte del Festivaliszt sono corrette. A cominciare da quello suggestivo all’alba a cui hanno preso parte circa 500 persone, a quello della giovane vincitrice del Premio Liszt di Utrecht<, la giapponese Kuroki.  Il Festival  ha un respiro internazionale, ma resta agganciato al territorio. Proviene dalla provincia di Macerata , Alberto Cartuccia Cingolani il bambino che ha sbalordito per il suo straordinario talento che lo porterà in tutto il mondo. Infine la valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche con degustazione vini”.. Da sempre il festival  viene sostenuto dal Comune di Grottammare. “Siamo felici di ospitare il festival perche fa crescere il territorio ed eleva non solo il nome di Grottammare, ma la  qualità musicale e culturale della nostra programmazione” le parole del vicesindaco Lorenzo Rossi  che ha ricordato la presenza non solo di fuoriclasse della tastiera come Reach, a cui è stata conferita la cittadinanza onoraria per il suo forte legame al Festival e alla città, ma anche di giovani talenti  delle Marche e da tutto il mondo. “La nostra città è accogliente ed ospitale  con gli occhi aperti al mondo – ha aggiunto. Il momento più esaltante l’esibizione del virtuoso francese, Reach nella chiesa di San Giovanni Battista, che in conferenza stampa ha ribadito il suo forte legame con la città. “Ci sono tanti festival importanti- ha commentato il pianista- ma il FestivaLiszt si distingue perchè  ad ogni edizione si evolve e migliora nella ricerca della perfezione. Potete contare sempre sul mio apporto per nuovi ed esaltanti  progetti ”.

Il direttore artistico, Francesca Virgili ha ricordato i momenti salienti della 21 esima edizione: “Concerti di altissimo livello, culminante con l’esibizione di Reach che ha suscitato la standing ovation del pubblico. In tutto sei  appuntamenti  molto diversi, ma ugualmente entusiasmanti. Dal concerto all’alba con il pianista De Angelis ed il Glem Clarinet Quartet,  al fuori  programma  al Teatro delle Energie del primo clarinetto della Scala, Fabrizio Meloni, alla vincitrice del più importante Premio intitolato a Liszt, al concerto itinerante con tanti giovani talenti locali fino a quello conclusivo del pianista Tenisci al Teatro Mercantini, di  elevato valore culturale  e tecnico su Liszt/Wagner”. Ha emozionato il pubblico anche l’esecuzione di Reach, accompagnato dal giovane clarinettista, Giuseppe Federico Paci, di un brano di Schumann di grande intensità. L’appuntamento è per la 22esima edizione che promette ancora tanti appassionanti concerti in omaggio al geniale compositore ungherese che soggiornò a Grottammare nell’estate del 1868.

fiora
kokeshi
new edil
garofano
coal
euro 3 250

TI CONSIGLIAMO NOI…