spadu top
domenica 14 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 06:25
domenica 14 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 06:25
Cerca

Grottammare, Roberto Maccaroni di Emergency ospite a ‘Sconfiniamo’

Sabato 24 giugno. Seguirà, alle 22.30, lo spettacolo musicale con Omar Faye – Gawane & Shine I Dub & Don Tino. La partecipazione è gratuita
Pubblicato il 20 Giugno 2023

GROTTAMMARE. Piazza Kursaal torna a dar voce ai diritti umani per la prossima edizione di Sconfiniamo, in programma sabato prossimo 24 giugno.

Per celebrare la Giornata mondiale del rifugiato – oggi la ricorrenza, 20 giugno – sarà a Grottammare Roberto Maccaroni, responsabile sanitario nelle attività di soccorso (SAR) di Emergency. 

L’operatore porterà a Sconfiniamo l’esperienza della ong umanitaria, partecipando all’incontro, che si terrà appunto in piazza Kursaal, insieme ad Alessandro Fulimeni, responsabile dei progetti ministeriali SAI-Sistema accoglienza e integrazione della Nuova Ricerca Agenzia Res, e Massimiliano Binari, referente del progetto SAI Grottammare “Together”, che ospita attualmente 39 persone titolari di protezione. 

L’iniziativa avrà inizio alle ore 21, dopo i saluti istituzionali del sindaco Alessandro Rocchi e della consigliera delegata all’Integrazione, Martina Sciarroni.

Seguirà, alle 22.30, lo spettacolo musicale con Omar Faye – Gawane & Shine I Dub & Don Tino. La partecipazione è gratuita.

“La giornata mondiale del rifugiato – dichiara la consigliera delegata all’integrazione, Martina Sciarroni -, oltre ad essere l’occasione per farci riflettere su cosa obbliga un essere umano ad abbandonare il proprio paese per fuggire altrove, spesso verso l’ignoto, deve soprattutto farci interrogare su quali siano le politiche attuali messe in campo per la difesa dai diritti umani fondamentali e se quest’ultime siano efficienti ed efficaci. Per cercare delle risposte a questo interrogativo, abbiamo voluto approfondire il tema delle operazioni di recupero in mare attraverso la voce di Emercency, che ringraziamo per la partecipazione.  Invito la cittadinanza a partecipare all’incontro perché a volte basta conoscere e conoscersi per comprendere meglio che dietro le parole ci sono le persone”.

In qualità di nodo della rete del sistema di accoglienza ministeriale SAI (già SPRAR), dal 2007, Grottammare ospita persone costrette a lasciare i luoghi d’origine per guerre o perché vittime di persecuzioni. Il progetto “Together” è sostenuto interamente da fondi del Ministero dell’Interno; è strutturato in   attività di accoglienza, formazione e integrazione nella comunità, attuate da operatori specializzati, facenti capo all’ente gestore – la Nuova Ricerca Agenzia Res – che da anni collabora con il Comune per realizzarlo. 

Con l’ideazione di Sconfiniamo, nel 2010, la Consulta per la fratellanza tra i popoli del Comune di Grottammare ha creato l’occasione per conoscere anche questa realtà e riflettere sul tema del diritto di asilo e dell’accoglienza dei rifugiati nelle comunità locali, puntando sull’informazione e sulla testimonianza diretta, ma anche sullo svago, per aprire un dialogo interculturale costruttivo.

new edil
jako
garofano
kokeshi
fiora
marina 250

TI CONSIGLIAMO NOI…