spadu top
domenica 14 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 06:57
domenica 14 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 06:57
Cerca

Cossignano, estate ricca di eventi

Tutti i giorni, a partire dal 17 di Giugno fino al 17 di Settembre, la Chiesa dell’Annunziata (Museo di Arte Sacra), le mostre e l’Antiquarium Comunale Nicola Pansoni saranno fruibili gratuitamente dalle ore 17 alle ore 19
Pubblicato il 21 Giugno 2023

COSSIGNANO. Il programma culturale del Comune di Cossignano, curato da Giacomo Recchioni e fortemente voluto dal Sindaco, Roberto Luciani e dall’Amministrazione Comunale è iniziato il 17 giugno con il taglio del nastro della mostra personale dell’artista Capri Otti, intitolata “Opere del tempo di guerra. Sculture, graffiti, tecniche miste”, all’interno della Chiesa dell’Annunziata. Lo scultore Capri Otti (Luciano Capriotti), romano di nascita ma di radicate origini picene, ha esposto una serie di opere di intenso impatto emotivo (bronzetti, graffiti su cemento, ceramiche e tecniche miste) ispirate al dramma della guerra ingiusta che si è brutalmente abbattuta sulla popolazione ucraina. La mostra già presentata a Roma nella Basilica di Santa Sofia, Chiesa della Diaspora Ucraina, verrà dopo l’evento di Cossignano, trasferita permanentemente a Kiev. Una ceramica, appartenente alla serie delle “Colombe del tempo di guerra”, recante nel petto una scheggia di missile russo lanciato sulla città di Kharchiv, è stata donata dalla delegazione ucraina e dell’Ambasciata di Ucraina presso la Santa Sede alla Santa Casa di Loreto, domenica 18 giugno. Durante la mostra verranno esposti anche i disegni dei bambini profughi di guerra e le fotografie di Yurii Hanchuk. Nel vernissage, dopo i saluti Sindaco Roberto Luciani, è intervenuto l’ambasciatore di Ucraina presso la Santa Sede, Dott. Andrii Yurash e il Rettore della Basilica di Santa Sofia in Roma, Don Marco Semehen. La mostra resterà fruibili fino a metà luglio e sarà gratuita.

Nel week end del 15 e 16 Luglio invece ci sarà la prima 48 ore d’Arte del Piceno curata dall’artista Vinicius Jayme Vallorani e Iva Drekalovic. L’evento, chiamato “Fuori Luogo” sarà una rassegna di 48 ore e l’ubicazione è la Chiesa dell’Annunziata e il chiostro adiacente.
Il programma inizierà nel pomeriggio di Sabato 15 con un’esibizione inaugurale di Iva Drekalovic, che mostrerà sculture in ceramica in dialogo con le ceramiche picene custodite nell’Antiquarium comunale.
Successivamente verrà presentato dai loro autori Guido Gazzilli e Ludovica Rosi, Everyday Shoes, un libro fotografico su 6 anni di ricerca sviluppata all’interno delle carceri italiane.
Dopo cena è il momento della performance. La prima è ideata da Ruben Spini, un video artista che lavora con la performance letterale.
L’atto performativo coinvolgerà due letture di poesie dei loro autori, uno locale e uno straniero.
La seconda performance e ultima all’interno della chiesa sarà musicale e sarà a cura di Frankie (Franziska Aigner).
Il festival è a ingresso libero e tutte le esibizioni saranno documentate da foto e video e la sessione grafica sarà diretta da Dan Cottrell – Londra.
Negli intervalli tra le performances e a concludere verrà proposto un cocktail reception con musica suonata dal Dj Londinese Alphaville, proprietario dell’omonima casa discografica Alphaville.

Da Sabato 22 Luglio fino a Domenica 6 Agosto la Chiesa dell’Annunziata ospiterà l’artista Giuseppe Alesiani, intitolata “Armonie e Suggestioni”, dove prevarranno le nature morte e i paesaggi, i quali faranno rivivere nell’osservatore atmosfere plurisensoriali straordinarie. La pittura di Alesiani eccelle in un esercizio di calligrafia pittorica che richiede estrema accuratezza nella scelta degli elementi formali che compongono l’opera. Giuseppe Alesiani, nato a Massignano, ha allestito varie personali in diverse città estere; sue opere si trovano in diverse pinacoteche e in importanti collezioni private italiane ed estere (Glascow, Ginevra, New York, Toronto, Lione, Madrid, etc.). Oltre a numerose testate giornalistiche, parlano di lui anche copiose riviste specializzate nell’arte contemporanea.

Domenica 13 Agosto alle ore 18 verrà inaugurata la mostra di caratura internazionale chiamata Tessuinum. La Valle Sacra, dove verranno esposti alcuni rari capolavori di scultura lignea e arredi sacri collocati nel tempo dal V sec. d.C. al XIX secolo e nello spazio dall’Europa continentale a quella mediterranea: dai Pirenei alla Germania, dalla Palestina al Piceno. Queste preziose opere d’arte, alcune delle quali ritenute veri e propri capolavori dal celebre British Museum, saranno messe a disposizione dal collezionista e già antiquario Agostino Vallorani, Presidente dell’Associazione Culturale Vidacilius. La mostra, curata dall’antropologo Giacomo Recchioni, sarà attiva fino al 17 di Settembre e coinciderà con la fine della programmazione culturale dell’estate cossignanese.

Tutti i giorni, a partire dal 17 di Giugno fino al 17 di Settembre, la Chiesa dell’Annunziata (Museo di Arte Sacra), le mostre e l’Antiquarium Comunale Nicola Pansoni saranno fruibili gratuitamente dalle ore 17 alle ore 19. Su prenotazione sarà possibile visitare le mostre, la Chiesa dell’Annunziata (Museo di Arte Sacra) e l’Antiquarium Comunale Nicola Pansoni anche la mattina e dopo le ore 21. Da quest’anno sarà possibile visitare anche il Museo della Civiltà Contadina allestito all’interno di una Casa di terra. Per info contattare il seguente numero, Quinto Polini (responsabile Musei): 338 2398086.

garofano
coal
kokeshi
new edil
jako
euro 3 250

TI CONSIGLIAMO NOI…