spadu top
sabato 13 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 09:43
sabato 13 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 09:43
Cerca

Ascoli, tutto pronto per la stagione teatrale al Ventidio Basso. Da venerdì in vendita gli abbonamenti

Sedici appuntamenti per otto spettacoli in doppia replica compongono il cartellone. Si comincia il 20 e 21 ottobre con Nino Frassica
Pubblicato il 2 Ottobre 2023

ASCOLI. Da venerdì 6 ottobre sono in vendita gli abbonamenti per la stagione 2023/2024 del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, promossa dal Comune di Ascoli Piceno con l’AMAT e con il contributo della Regione Marche e del Ministero della Cultura. La vendita dei tagliandi (da 100 a 200 euro) si svolge presso la biglietteria del Teatro (0736 298770), dal lunedì al sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30.

Sedici appuntamenti per otto spettacoli in doppia replica compongono il cartellone, un ricco e colorato puzzle dalle mille sfumature quante sono quelle del teatro. L’inaugurazione il 20 e 21 ottobre è affidata a Nino Frassica accompagnato da Los Plaggers Band, gruppo di sei musicisti il cui nome è una fusione tra Platters e plagio, con Tour 2000/3000, un concerto/cabaret coinvolgente, una riuscita operazione di memoria musicale con un repertorio formato da oltre cento brani rivisti e corretti, in cui canzoni famosissime sono tagliate e ricucite alla maniera di Frassica. Spazio alla danza il 25 e 26 novembre con Blu infinito di Evolution Dance Theater, uno spettacolo dall’indimenticabile impatto visivo con l’uso della tecnologia e il suo costante dialogo con la performance dei poliedrici artisti del gruppo (danzatori, ginnasti, illusionisti, contorsionisti, atleti). I ragazzi irresistibili di Neil Simon, uno dei maggiori scrittori americani degli ultimi cinquant’anni, con due mostri sacri del teatro italiano, Umberto Orsini e Franco Branciaroli, diretti da Massimo Popolizio, tra i maggiori registi della scena italiana, arriva in scena il 6 e 7 dicembre come omaggio al mondo degli attori, alle loro piccole e deliziose manie e tragiche miserie. Il Teatro Ventidio Basso si conferma luogo privilegiato per la creazione artistica ospitando ben due residenze a inizio del nuovo anno. Il 23 e 24 gennaio, al termine di una residenza di riallestimento, Arturo Cirillo porta in scena, in veste di regista e interprete con Irene Ciani, Rosario Giglio, Francesco Petruzzelli, Giulia Trippetta, Giacomo Vigentini, l’indimenticabile storia d’amore di Cyrano, contaminandola con musiche e canzoni del varietà e del teatro-canzone novecentesco in un carosello di mantelli, piume, cappelli a cilindro e paillettes. Residenza di allestimento e debutto il 3 e 4 febbraio per Una giornata qualunque con Gaia De Laurentiis e Stefano Artissunch che firma anche la regia. Commedia divertente e vivace, un ritratto delle nevrosi femminili che condensa al meglio la comicità di Dario Fo e Franca Rame autori del testo, Una giornata qualunque è un vero e proprio “match teatrale”, un incontro/ scontro tra la protagonista Giulia/Gaia De Laurentiis e tutti gli altri personaggi arricchito dalle musiche vivaci della Banda Osiris. Gabriele Pignotta nell’attuale e acutissima commedia Scusa sono in riunione… ti posso richiamare? in scena il 14 e 15 marzo accanto a Vanessa Incontrada dipinge il ritratto della sua generazione, quella dei quarantenni di oggi, abbastanza cresciuta da poter vivere inseguendo il successo e la carriera ma non abbastanza adulta da poter smettere di ridere e ironizzare su se stessa. Come tu mi vuoi, capolavoro della maturità del grande autore siciliano Luigi Pirandello, arriva in scena il 26 e 27 marzo a firma del regista Luca De Fusco che ha deciso di portarlo in scena con una delle stelle nascenti del panorama attoriale italiano, Lucia Lavia, nei panni della protagonista, L’ignota. Forte e Chiara, al Ventidio l’11 e 12 maggio, è un memoir, un racconto umano vivo e rivoluzionario, un one woman show in cui Chiara Francini – diretta da Alessandro Federico – ripercorre la sua vita, unica eppure così simile a quella di tanti altri. Con il sarcasmo e l’ironia tagliente che la contraddistinguono, l’attrice racconta attraverso la musica, vicende personali e pubbliche, dicendo sempre la verità, senza far sconti a nessuno, in primis a se stessa.

garofano
kokeshi
fiora
new edil
jako
ego

TI CONSIGLIAMO NOI…