martedì 6 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 18:40
martedì 6 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 18:40

Marinerie in sciopero, oggi riunione decisiva ad Ancona. Tornare in mare oppure no?

A monte c'è prevalentemente il problema del costo del carburante. Il prezzo del gasolio per le barche è praticamente quasi raddoppiato
bespoke

E’ un incontro decisivo quello che si terrà oggi, ad Ancona, tra le marinerie italiane. Un summit che servirà a prendere una decisione su come andare avanti. Al centro del dibattito c’è ovviamente lo sciopero che vede tutte le imbarcazioni dei pescherecci ferme ai moli da lunedì scorso. Alcune marinerie, soprattutto quelle del Nord Adriatico, propenderebbero per la ripresa delle attività mentre il centro e il Sud vorrebbero invece proseguire nello sciopero.

A monte c’è prevalentemente il problema del costo del carburante. Il prezzo del gasolio per le barche è praticamente quasi raddoppiato passando dai 70 centesimi di un paio di settimane fa alla cifra di 1,10 (anche 1,20) delle ultime ore. Al vaglio dei marittimi anche l’eventualità di una ripresa ad intermittenza effettuando un paio di uscite a settimana e basta. Oggi se ne saprà di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

pizzart
menoamara

TI CONSIGLIAMO NOI…