venerdì 9 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 04:38
venerdì 9 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 04:38

La cantina Velenosi compie 40 anni, diventa completamente biologica e crea una borsa di studio

Mille euro agli studenti più virtuosi dell'istituto Ulpiani nel nome del fondatore Primo
caffe del borgo 250

ASCOLI PICENO
Una borsa di studio per gli studenti maggiormente virtuosi nel campo dell’enologia e della viticoltura. E’ quanto presentato questa mattina dalla Cantina Velenosi in collaborazione con l’istituto Celso Ulpiani di Ascoli nell’ambito delle celebrazioni per i quarant’anni dalla nascita dell’azienda. Non è un caso che il dottor Mauro Mario Mariani, presente alla conferenza e amico storico della famiglia Velenosi, abbia definito quella di oggi come una “giornata di festa”. Il dottor Mariani, ha infatti decantato le lodi dell’epopea nata con Primo Velenosi all’inizio degli anni Cinquanta e poi portata avanti dal figlio Ercole fino alla nascita, nel 1982, dell’azienda vitivinicola.

“Mio padre – ha spiegato Ercole Velenosi – ha sempre avuto il sogno di portare avanti un’attività vera e propria basata sul vino. A 19 anni andò a Roma perchè è sempre stato un grande lavoratore e iniziò a lavorare in una famosa pasticceria della Capitale ma poi, nel 1951, dovette tornare perché il padre morì in un tragico incidente e così aprì un negozio in via Tornasacco l’anno successivo”.

Lì conobbe la futura moglie insieme alla quale aprì un secondo negozio in via Benedetto Croce e, con il tempo, si allargò sempre più. “Lì creò una grande enoteca dove c’era un grande assortimento di vini e liquori. Una realtà che non esisteva né ad Ascoli né nei dintorni”. Nel corso del suo intervento Velenosi ha ricordato come negli anni successivi il padre iniziò a puntare sulla viticoltura acquistando terreni da coltivare.

Nel 1982 nacque così la ditta vitivinicola Velenosi, che quest’anno, di conseguenza, compie quarant’anni. da quel momento ha preso il via un percorso che ha portato l’azienda Velenosi ad assumere l’attuale ruolo di primo pieno nell’ambito dell’azienda vitivinicola grazie al lavoro dello stesso Ercole Velenosi, di Angela Piotti e dei figli.

“Il prossimo anno – ha affermato Ercole Velenosi – arriverà un altro grande investimento. I vigneti iniziano ad essere vecchi per questo motivo faremo un espianto e un impianto di tutte le terre e l’intera azienda sarà totalmente convertita al biologico“.

In occasione di questo anniversario nasce una borsa di studio, un premio che nasce in collaborazione con l’istituto Celso Ulpiani di Ascoli rappresentato, alla cerimonia, dalla dirigente Rosanna Moretti. “Anche noi – ha spiegato – festeggiamo un anniversario. Essendo nati nel 1882 festeggiamo i primi 140 anni con una festa in programma il 2 dicembre nel nome di Antonio Orsini, scienziato al quale l’istituto era inizialmente stato intitolato”.

“Insieme ad Ercole Velenosi – ha spiegato la dirigente – abbiamo pensato di istituire una borsa di merito ed eccellenza per chi vuole studiare e proseguire con gli studi universitari nello stesso settore. Si tratta di mille euro che a partire dall’anno scolastico 2021/22 sarà assegnato a chi si sia distinto nel percorso di studi enologico e che abbia anche completato il sesto anno con il quale si assume la qualifica di enotecnico”.

Presenti anche alcuni dipendenti storici di Primo Velenosi che hanno parlato della figura del loro storico datore di lavoro: “Non è mai stato geloso del suo lavoro – ha spiegato Iole, storica dipendente del supermercato – e sempre disposto ad aiutarci. Ogni volta che abbiamo avuto bisogno di qualcosa lui è sempre stato presente”.

“Stiamo parlando di una famiglia esemplare che possa essere da stimolo alle nuove generazioni – ha sottolineato il dottor Mariani – e sarebbe bello poter attraversare e scoprire la vita di Primo Velenosi attraverso questa iniziativa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

felicioni 250
centrotermica 250

TI CONSIGLIAMO NOI…