spadu top
sabato 13 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 00:05
sabato 13 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 00:05
Cerca

Vince centomila euro con un grattino e lascia biglietti anonimi nella ricevitoria

Pubblicato il 29 Agosto 2015

SAN BENEDETTO • Il titolare della tabaccheria non si era accorto di nulla fino a quando, la figlia, mettendo ordine in alcuni scaffali del locale, non ha trovato un biglietto piegato in due parti. Sulla facciata esterna c’era scritto “grazie”. Dentro, dall’altra parte del foglio, c’era la fotocopia di un Gratta e Vinci della serie “Scopa” con una vincita valida da centomila euro.
biglietto-vincita



E’ accaduto all’interno della tabaccheria Cappelli, in via dei Laureati, a Porto d’Ascoli. Pochi minuti dopo il ritrovamento, rovistando su un altro scaffale, Pierluigi Cappelli, titolare della tabaccheria, ha trovato un altro biglietto. “Lo ha messo sotto i libri dei numri lasciati a disposizione di chi gioca al lotto – ha affermato -. Sul dorso c’era scritto ‘non buttare’, così ho aperto anche quello e dentro c’era la stessa fotocopia”.

Controllati i codici è venuto fuori che la vincita era autentica tanto quanto anonimo il vincitore. Vincitore che dovrebbe essere del posto e conoscere abbastanza bene la tabaccheria considerata almeno la disinvoltura con la quale si è mosso per lasciare i biglietti. In pratica, dopo aver vinto, ha fotocpiato la ricevuta ed è tornato nella ricevitoria. Chissà se, una volta incassata la vincita, tornerà a lasciare anche qualche banconota. Non fotocopiata, ovviamente.

fiora
garofano
jako
new edil
coal
picenambiente

TI CONSIGLIAMO NOI…