martedì 6 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 18:05
martedì 6 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 18:05

San Benedetto, lunedì riaprono i cantieri. All’ex Ballarin si torna a lavorare

Interventi sia sul lato est che sul fronte ovest
senduicceri

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prove di ripartenza. Lunedì 4 maggio riapriranno i primi due cantieri a San Benedetto. Entrambi riguarderanno gli interventi all’ex stadio Ballarin, con i lavori che interesseranno sia il fronte est, dove si provvederà allo spostamento della cabina dell’Enel, che quello a ovest.

Nel caso del recupero del muro risalente al periodo littorio, questo dovrà essere ultimato entro quattro mesi.

Come spiegato dalla Sovrintendenza, il manufatto – realizzato in mattoni pieni e scandito da pilastrini e cornice orizzontale – è testimone dell’architettura degli anni trenta. L’intenzione è quella di permettere la fruibilità dell’area dell’ex campo sportivo dalle nuove aperture, ossia i varchi creatisi per vicissitudini successive all’epoca di costruzione del muro. Gli originari ingressi assumeranno il ruolo di “vetrine” tra il dentro ed il fuori lasciando inalterata la lettura delle strutture dei telai che le compongono, comprensive degli accessori di sostegno e chiusura dell’epoca (cerniere delle ante, chiavistelli e serrature).

Particolare attenzione sarà dedicata all’illuminazione che metterà in evidenzia le murature intonacate ed è prevista la realizzazione di un tratto di marciapiede lungo il muro restaurato, non compreso in questa tranche di lavori.

L’operazione si inserisce in un quadro più ampio di recupero che ha visto già l’abbattimento delle parti non vincolate della tribuna ovest, la sistemazione della viabilità con la creazione di una pista ciclabile sul lato est e di un parcheggio in adiacenza alla curva nord. I successivi interventi prevedono l’abbattimento di ciò che resta della tribuna est e della curva nord.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

sbizzura 250
casereccia 250

TI CONSIGLIAMO NOI…