spadu top
lunedì 20 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 18:42
spadu top
lunedì 20 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 18:42
Cerca

San Benedetto, al porto approda il museo navigante “Oloferne”. VIDEO

Tante le iniziative che coinvolgeranno anche le scuole cittadine. Al Circolo Nautico anche il primo apparato trasmittente di Guglielmo Marconi
Pubblicato il 18 Gennaio 2018

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Approda al Circolo Nautico Sambenedettese la goletta Oloferne, ammiraglia del Museo Navigante, iniziativa che, sotto il patrocinio del Ministero dei Beni culturali, riunisce 70 musei del mare e della marineria d’Italia che si sono messi in viaggio (1800 miglia, 25 tappe) per promuovere la cultura marittima del nostro paese. Durante la tappa sambenedettese, organizzata insieme al Museo del Mare della città marchigiana, molte le iniziative: a bordo della goletta (visitabile giovedì 18 e venerdì 19 gennaio, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00) sarà esposto il primo apparato trasmittente e ricevente senza fili costruito da Guglielmo Marconi nel 1895. Marconi, allora solo diciottenne, realizzò questo apparato con il supporto di un importante scienziato marchigiano, il fisico e inventore Temistocle Calzecchi Onesti.

Il raro reperto, conservato alla Sala Marconi di Ancona della Marina Militare è stato messo a disposizione del Museo Navigante per dare a tutti la possibilità di vedere da vicino la prima invenzione dello scienziato italiano che ha cambiato la storia delle comunicazioni. A bordo anche rara documentazione dell’Ufficio Storico della Marina Militare: dieci fascicoli sulle operazioni navali in Adriatico durante il Primo conflitto mondiale.

Sulla goletta si terranno inoltre laboratori di marineria e di biologia marina per i bambini e i ragazzi mentre nella sala del Museo del Mare affacciata sul porto saranno esposte due mostre: una sulla marineria italiana e una sui menu della Regia Marina curata dall’ANMI, Associazione Marinai d’Italia.

Per gli appassionati di letteratura di mare la possibilità di partecipare al «BookBoatCrossing»: si porta un libro di mare a bordo con un messaggio sulla prima pagina. Il libro verrà portato in viaggio dal Museo Navigante e scambiato con altri durante le tappe nei porti. Un passaparola letterario che viaggerà per 1800 miglia.

garofano
coal
kokeshi
fiora
new edil
bagnini 250

TI CONSIGLIAMO NOI…