spadu top
mercoledì 22 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 01:22
spadu top
mercoledì 22 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 01:22
Cerca

Polveri sottili, San Benedetto esulta. Appena nove sforamenti in un anno

Notevole differenza rispetto agli anni passati. Nel 2015 si arrivò addirittura a 37 giornate oltre il limite fissato dalla legge. Il periodo peggiore a febbraio e marzo
Pubblicato il 27 Dicembre 2017

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Appena 9 sforamenti. Se a livello nazionale l’allarme smog obbliga le amministrazioni a misure eccezionali, a San Benedetto la situazione in merito alle polveri sottili è decisamente più confortante.

Per il secondo anno consecutivo in Riviera non si sfonderà la soglia massima dei 35 sforamenti consentiti dalla legge, che fissa l’asticella giornaliera a 50 microgrammi al metro cubo. Ma stavolta i dati a rischio saranno ulteriormente al ribasso, di gran lunga inferiori alle 25 giornate oltre i limiti di sicurezza riscontrate nel 2016.

Ad oggi i superamenti della soglia massima non toccano la doppia cifra e, volendo essere estremamente pessimisti, si potrà arrivare non oltre quota 14. E pensare che due anni fa si giunse ai 37 sforamenti nell’arco dell’anno solare, due in più di quelli concessi dalla normativa sulle pm10.

Nel 2017 i numeri più significativi incamerati dalla centralina di via Asiago gestita dall’Arpam si sono registrati soprattutto ad inizio anno. Ben due terzi degli sforamenti complessivi hanno infatti avuto luogo a febbraio (3, 16 e 17) e marzo (22, 23 e 26) con il record negativo ottenuto due giorni dopo l’avvio della primavera, con 61,6 microgrammi di polveri dispersi nell’aria. Da lì altri tre casi sparsi in sei mesi: il 3 aprile, il 12 maggio e il 17 ottobre.

Dati che fanno sorridere, ma che non possono far passare in secondo piano la situazione delicata che vive quotidianamente la Statale 16, soprattutto nel segmento compreso tra l’ospedale e l’incrocio con via Voltattorni. Senza dimenticare che la centralina non prende in esame le polveri sottili 2,5, più piccole delle p10 e per questo motivo ancora più nocive.

fiora
new edil
kokeshi
jako
coal
banca del piceno

TI CONSIGLIAMO NOI…