spadu top
mercoledì 22 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 01:34
spadu top
mercoledì 22 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 01:34
Cerca

Polveri sottili, nessuno sforamento nel 2016. Picco alla vigilia dell’estate

Al 28 dicembre sono 25 gli sforamenti relativi alle pm10. Irraggiungibile quindi la soglia massima di 35. Record negativo il 17 giugno
Pubblicato il 29 Dicembre 2016





SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nessun allarme polveri sottili a San Benedetto. Nonostante i 7 sforamenti di dicembre, in Riviera non si sfonderà la soglia massima di 35 superamenti annui consentiti dalla legge, che fissa il limite giornaliero a 50 microgrammi al metro cubo.

Stando alle rilevazioni pervenute fino al 28 dicembre, i dati anomali registrati dalla centralina Arpam di Via Asiago si fermano a 25. Ciò significa che per il 2016 si potrà toccare al massimo quota 28.

L’anno scorso – e qui i numeri sono ovviamente definitivi – si arrivò a 37 sforamenti, due in più di quelli concessi dalla normativa sulle pm10.

Nel 2015 il record negativo si concretizzò il 27 marzo (115,2 microgrammi al metro cubo), mentre nella stagione in corso il picco andò in scena alla vigilia dell’estate, per la precisione il 17 giugno (108,8). Una data anonima, se si esclude la concomitanza con la chiusura della campagna elettorale per le amministrative che vide scontrarsi Pasqualino Piunti e Paolo Perazzoli.

Sempre nel 2016, ai 7 dati critici di dicembre si sommano i 6 del passato gennaio. In totale fanno 13 sforamenti nei due mesi teoricamente più freddi dell’anno, circa la metà del computo complessivo.



coal
jako
kokeshi
new edil
fiora
menoamara

TI CONSIGLIAMO NOI…