spadu top
martedì 16 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 02:24
spadu top
martedì 16 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 02:24
Cerca

Piscina chiusa, lo sconforto degli operatori: “Difficoltà estrema, speriamo nei ristori”

Eleuteri di Pool Nuoto: "Abbiamo avuto 17 mesi di covid che ha messo ko il settore, abbiamo lavorato una settimana a ottobre 2020 e quando dovevamo riprendere ci è stata chiusa la vasca coperta"

Pubblicato da 

Massimo Falcioni
 venerdì 3 Settembre 2021

“Non siamo felici di questa lentezza. La difficoltà è diventata estrema” Fabio Eleuteri della società Pool Nuoto lamenta le difficoltà degli operatori a causa dell’inagibilità della piscina comunale. “Abbiamo avuto 17 mesi di covid che ha messo ko il settore, abbiamo lavorato una settimana a ottobre 2020 e quando dovevamo riprendere un minimo di attività formative, fondamentali per il finanziamento, ci è stata chiusa la vasca coperta. Siamo preoccupati e tristi. Rimanere a piedi col lavoro e non sapere quando ci verrà riconsegnata la struttura rappresenta un grosso disagio, per noi operatori, per i clienti e per i numerosi atleti”.

Eleuteri prova a guardare al futuro: “Abbiamo ricevuto una mail del direttore della piscina che ci invitava a liberare il piano vasca dalle attrezzature perché verrà aperto il cantiere. Desumiamo che siano stati appaltati i lavori, ragioniamo per intuito. E’ una notizia positiva, anche se non sappiamo quanto i lavori termineranno. Speriamo siano veloci e di poter rientrare quanto prima”.

Andare in altre strutture comporterebbe ulteriori costi, motivo per cui le società hanno chiesto un ristoro all’ente. “Ad oggi non abbiamo niente in mano, né spazi per nuotare, per soluzioni economiche per ripartire. Non sappiamo quando riaprirà la piscina. Stamattina abbiamo ricevuto la telefonata dell’assessore che ci ha consigliato di presentare una domanda, sperando arrivino soluzioni”.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

fiora
kokeshi
coal
jako
garofano
new edil
conad

TI CONSIGLIAMO NOI…