lunedì 23 Maggio 2022 – Aggiornato alle 00:35

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

La polemica

Panchina inclusiva, la protesta subito dopo l’inaugurazione: “Il femminicidio esiste”

Iniziativa di Nos e Liberә Tuttә. Posizionati 41 fiocchi rossi sulle balaustre e opera coperta dai manifesti
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Hanno atteso che la lunga cerimonia finisse per entrare in azione. Una protesta assolutamente pacifica e silenziosa, organizzata da Nos e dall’associazione Liberә Tuttә per opporsi all’iniziativa promossa dall’assessore Antonella Baiocchi, che sabato pomeriggio ha inaugurato la panchina inclusive “dedicata alle vittime di qualsiasi sesso”.

I manifestanti hanno dapprima posizionato 41 fiocchi rossi sulle balaustre per ricordare le vittime di femminicidio dall’inizio dell’anno e, successivamente, hanno affisso i manifesti con i nomi di tutte le donne uccise nel 2021.

“Il femminicidio esiste, non è raptus – hanno affermato i presenti – con questa panchina non si fa altro che strumentalizzare l’argomento. Significa respingere, confondere e non riconoscere il tema della violenza di genere, un problema sociale di matrice culturale che un assessorato alle pari opportunità dovrebbe invece curare come una priorità. Creare confusione, mistificando la cronaca, è inaccettabile a qualsiasi livello istituzionale. La panchina ‘oltre il genere’ è l’esempio palese di come venga negato il fenomeno sociale della violenza sulle donne, riducendo il tutto alla dimensione individuale, emotiva e psicologica”.

soriano 250

Ultime notizie

spadu

TI CONSIGLIAMO NOI…