hopera surreal
venerdì 19 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 13:09
venerdì 19 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 13:09
Cerca

Fiori sradicati, irrigatori presi a calci e lampioni rotti. Ecco la mappa quotidiana del vandalismo

Decine di migliaia di euro di danni ogni anno tra ragazzi che giocano a calcio con le testine degli innaffiatori e devastano i lampioni. E poi ci sono i dispetti e i fiori "rubati" per le tombe del cimitero
Pubblicato il 25 Agosto 2017





SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dalle fioriere spariscono le petunie. Ad essere preso di mira è il ponte sull’Albula all’ingresso del lungomare nord. Qui il Comune, solo negli ultimi anni, ha ripiantato per ben quattro volte i fiori in questione, arrendendosi però sistematicamente a continui atti di vandalismo.

Il più delle volte li ritroviamo di sotto – afferma il direttore dell’ufficio parchi e giardini, Lanfranco Cameli – vengono gettate nel torrente le intere vaschette, lo fanno per dispetto”.

Alle bravate dei ragazzini si aggiungono tuttavia le cattive abitudini di qualche anziano: “Succede che tornando dal mercato passino e mettano i fiori dentro alle buste. Ce li abbiamo rimessi tante volte, è difficile stare dietro a certi episodi”. Quei fiori finirebbero poi al cimitero, tra le tombe di amici e congiunti.

Il malcostume non comporta gravi danni economici per l’ente, che invece mostra preoccupazione per il conto salato che si presenta dal danneggiamento quotidiano delle aree verdi del centro e del lungomare.

Vengono presi a calci persino gli irrigatori – continua Cameli – quando cominciano ad innaffiare si sollevano di 10 centimetri e 20-30 euro se ne vanno solo per la sostituzione”.

All’elenco vanno inclusi i corpi illuminanti della pineta Pasqualetti sistematicamente presi di mira, le essenze arboree abbattute e sradicate e la pavimentazione rotta: “Ogni notte i danni fanno perdere soldi al Comune e a fine anno il conto è molto salato”. Si parla di almeno centomila euro ogni dodici mesi.



coal
new edil
garofano
kokeshi
jako
soriano 250

TI CONSIGLIAMO NOI…