venerdì 9 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 02:52
venerdì 9 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 02:52

Da sabato 5 novembre San Benedetto diventa Scuola di Platea® per gli studenti delle superiori

Il progetto coinvolge Liceo Scientifico Rosetti, Liceo Classico Leopardi, l’I.I.S. Capriotti e I.I.S. Fazzini Mercantini
osteria fiora

SAN BENEDETTO DEL TRONTO
Il Comune di San Benedetto del Tronto torna a proporre insieme ad AMAT Scuola di platea®, progetto di formazione del pubblico dedicato agli studenti degli Istituti d’Istruzione secondaria superiore che ha l’obiettivo di favorire la partecipazione degli adolescenti nella convinzione che l’esperienza dello spettatore rafforzi l’inclusione sociale, stimoli la riflessione e la crescita attraverso il confronto con operatori e artisti.

L’iniziativa inizierà quest’anno sabato 5 novembre  (incontro alle 12 all’Auditorium Comunale Tebaldini) nell’ambito dalla rassegna Teatri Invisibili  e in occasione dello spettacolo Sandro di Andrea Santonastaso – dedicato alla figura di Sandro Pertini e per ora proseguirà il giorno seguente, 6 novembre, con Così è (o mi pare) rilettura in VR realizzata da Elio Germano del grande classico di Pirandello

Il progetto, che coinvolge Liceo Scientifico Rosetti, Liceo Classico Leopardi, l’I.I.S. Capriotti e I.I.S. Fazzini Mercantini, si svilupperà con ulteriori due appuntamenti questa volta nell’ambito della stagione teatrale al Concordia: il 8 e 9 novembre avranno infatti la possibilità di confrontarsi con Edipo Re dei registi Bruni Frongia. Ultimo appuntamento con la contemporaneità: 22 e 23 febbraio la riduzione scenica di un romanzo di Nadia Terranova (finalista Premio Strega 2019) Addio Fantasmi chiuderà il programma di questa nuova edizione Scuola di platea®.

Per creare uno “spettatore consapevole” è fondamentale capire il lavoro che c’è dietro a una rappresentazione teatrale. Lo spettatore si fa così “critico”: in grado di analizzare anche a livello tecnico ciò che lo spettacolo offre, una possibilità che se non aumenta certamente influisce anche sull’impatto emotivo. Scuola di platea® prevede tre momenti: la realizzazione in classe di una lezione propedeutica alla visione dello spettacolo, a cura di giovani esperti, che precedono la visione dello spettacolo a teatro. Gli studenti andranno pi a teatro per vedere lo spettacolo e infine incontreranno la compagnia per discuterne.

ALTRE INFO https://www.amatmarche.net/san-bendetto-del-tronto-diventa-scuola-di-platea-per-gli-studenti-delle-superiori-e-guarda-al-futuro/

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

campanelli 250
spadu

TI CONSIGLIAMO NOI…