spadu top
giovedì 25 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 01:47
giovedì 25 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 01:47
Cerca

Cinema all’aperto, addio al giardino dell’Unicam. Lazzari: “Location non adatta”. Tra le ipotesi il parco di via Saffi

Lazzari: "Abbiamo diverse possibilità". Ad oggi è giunta in Comune solo una richiesta per lo svolgimento dell’iniziativa ed è quella di Nicola Verolini, gestore del cinema al Concordia
Pubblicato il 11 Aprile 2022

“Il cinema all’aperto non si svolgerà più all’interno del giardino della sede dell’Unicam”. Lo dice l’assessore alla cultura Lina Lazzari, che conferma di fatto le voci che erano circolate qualche settimana fa.

“Di sicuro si cambierà location – spiega l’assessore – mi hanno detto che quel luogo non è adatto, tra rumori e zanzare. Troveremo un altro posto, abbiamo diverse possibilità”.

Ad oggi è giunta in Comune solo una richiesta per lo svolgimento dell’iniziativa ed è quella di Nicola Verolini, gestore del cinema al Concordia e promotore del cinema all’aperto negli anni scorsi. Fu lui il primo a spingere per uno spostamento, motivando la richiesta: “Il posto sul lungomare è comodo e perfetto, ma purtroppo c’è un elevato tasso di umidità”.

Una delle alternative sul tavolo è il parco di via Saffi, come conferma la stessa Lazzari. La zona, oltretutto, non è troppo distante dal Concordia, dove potrebbero andare in scena le proiezioni al chiuso in caso di maltempo.

Negli anni passati l’ente finanziò la manifestazione con 8 mila euro.

Le proiezioni saranno quotidiane, a partire dalle 21.30. Nel caso l’affidamento fosse dato a Verolini, non è da escludere la conferma della collaborazione con il cineforum Buster Keaton.

Riguardo alla capienza, infine,  con l’obbligo del distanziamento furono molti i posti persi che, stando alle nuove disposizioni, potrebbero al contrario essere recuperati, con conseguente aumento dei potenziali presenti.

garofano
jako
new edil
coal
fiora
ecorigenerati 250

TI CONSIGLIAMO NOI…