cantine al borgo
sabato 22 Giugno 2024
Ultimo aggiornamento 14:53
cantine al borgo
sabato 22 Giugno 2024
Ultimo aggiornamento 14:53
Cerca

Chirurgia, nuovo intervento innovativo del professor Di Saverio. Paziente operato con la tecnica Vard, ecco cos’è

A sottolineare l'importanza dell'operazione è il comitato "Salviamo il Madonna del Soccorso"
Pubblicato il 13 Luglio 2023

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Ancora una notizia di buona sanità proveniente dal Madonna del Soccorso e, in particolare, dal reparto di Chirurgia diretto dal professor Salomone Di Saverio. Un paziente, proveniente da fuori provincia e già operato più di dieci anni fa, è stato operato con una tecnica innovativa denominata VARD, che indica lo “sbrigliamento retro peritoneale video assistito”. Nei casi di tumore delle ghiandole surrenali, di pancreatite acuta necrotico-emorragica, di ascesso retroperitoneale, l’intervento viene effettuato non più per via addominale anteriore, come si è sempre fatto sino ad oggi, ma dalla schiena, risultando assai meno invasiva e con un decorso di gran lunga più semplice, riducendo significativamente gli effetti secondari e le possibili complicazioni di un intervento addominale.

Infatti la chirurgia “a cielo aperto”, quella comune per via addominale, risulta molto invasiva ed associata a un tasso relativamente alto di complicanze (34-95%) e mortalità (11-39%) nei casi di pancreatite. E’ provato infatti che le tecniche minimamente invasive inducano meno stress fisiologico: una riduzione dello stress chirurgico può ridurre il rischio di complicanze in questi pazienti spesso già gravemente malati, e renderne più agevole il decorso post operatorio e la guarigione.

A sottolineare l’importanza dell’operazione è il comitato “Salviamo il Madonna del Soccorso” da dove affermano: “Siamo lieti che anche dal nostro ospedale giungano, magari sottovoce, delle ottime notizie che, in periodi di crisi del sistema ospedaliero e sanitario, fanno bene al cuore e fanno ben sperare che esista un futuro anche qui per chi soffre e ha bisogno di cure all’avanguardia. Sino ad oggi questa modalità operativa veniva usata esclusivamente dagli ortopedici o dai neurochirurghi per gli interventi sulla colonna vertebrale. Ora questa tecnica, attualmente disponibile negli USA, in Canada e, a livello europeo, in Olanda, si utilizza anche nel nostro ospedale. Ne siamo orgogliosi e come è normale lo vogliamo annunciare alla collettività, poichè ciò dimostra quanta voglia di fare bene ci sia ancora nel nostro territorio e nel nostro ospedale, rendendo onore a tutti gli operatori che in modo ammirevole, nel reparto Chirurgia del Madonna del Soccorso come negli altri reparti e servizi, svolgono in sinergia, con entusiasmo e dedizione, il loro lavoro. Complimenti al dott. Di Saverio, aspettiamo altre eccellenti notizie”.

TI CONSIGLIAMO NOI…