spadu top
domenica 14 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 07:23
domenica 14 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 07:23
Cerca

Torrione, Pinacoteca, Teatro delle Fonti. A Ripatransone lavori in corso per due milioni di euro

Nell'elenco degli interventi anche quelli contro le situazioni di dissesto idrogeologico
Pubblicato il 20 Aprile 2021

RIPATRANSONE – Procede a pieno ritmo il programma dei lavori pubblici riguardanti il patrimonio comunale di Ripatransone. Sono stati avviati e sono in corso di indirizzamento molteplici cantieri che andranno a riqualificare beni di natura pubblica ricadenti nel territorio della Città che richiedevano efficaci ed urgenti interventi di adeguamento e sistemazione. Nello specifico:

  • Restauro Torrione Monte Antico: sono stati completati i lavori di restauro del torrione di Monte Antico, gioiello storico ed architettonico della Città di Ripatransone. I lavori, avviati a Dicembre 2020, sono stati conclusi a Marzo 2021 e sono da considerarsi propedeutici ad un complessivo intervento di restauro che prevedrà anche il ripristino della fruibilità del piano intermedio ad oggi non accessibile.
  • Restauro Teatro delle Fonti: Sono stati ufficialmente avviati i lavori di restauro del Teatro delle Fonti, luogo simbolo della Cultura del Piceno e delle Marche. Gli interventi sono stati affidati alle imprese David Cruciani, per la quota di intervento relativa al rifacimento di gradinate e servizi, e Global Energy, per la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione e delle nuove ringhiere in ferro di delimitazione dell’arena. Il restauro, per un importo complessivo di 132.500 euro, si è reso possibile grazie ad una compartecipazione di Regione Marche, con un contributo totale di 80.000 euro, Ministero dell’Interno, attraverso il contributo a fondo perduto di 50.000 euro destinato ai piccoli comuni per la messa in sicurezza del patrimonio comunale, e Comune di Ripatransone, con uno stanziamento di 2.500 euro da fondi di bilancio. La conclusione dei lavori è stata fissata al 31/05/2021. Il progetto vede il coinvolgimento dell’Arch. Silvia Basti in qualità di RUP (responsabile unico del procedimento) e dell’Arch. Barbara Pasqualini in qualità di Progettista. La Direzione Lavori è affidata alla Geom. Mania Mannocchi.
  • Restauro Pinacoteca: Ripatransone tornerà finalmente a riappropriarsi della Pinacoteca Civica. Il progetto, già approvato e finanziato, sarà oggetto delle relative procedure di gara per l’assegnazione dei lavori a partire dal secondo trimestre del 2021. Il complesso iter seguito dall’ente aveva inizialmente portato alla sottoscrizione di un accordo tra Regione Marche e Comune di Ripatransone per la realizzazione di un primo intervento di sistemazione della struttura portante del tetto e la sistemazione del manto di copertura. Gli eventi sismici del 2016 hanno aggravato ulteriormente le condizioni strutturali del Palazzo rendendo necessaria una rimodulazione del progetto già approvato al fine di individuare gli interventi integrativi necessari alla riabilitazione del Museo. L’intervento onnicomprensivo prevedrà una spesa complessiva di € 530.000,00, cifra composta da tre singole componenti di finanziamento: € 220.000,00 da Regione Marche per la prima tranche degli interventi relativi agli eventi nevosi del 2012, €35.000,00 da risorse proprie del Comune di Ripatransone, €275.000 da Regione Marche come contributo integrativo per i danni post-sisma. Il progetto è stato redatto dall’Arch. Tiziana Maffei e valutato dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione.
  • Adeguamento Bottega del Vino: È stato approvato e finanziato il progetto di riqualificazione della porzione di Piano Terra del Palazzo del Podestà che ospita la Bottega del Vino. L’intervento sarà funzionale all’ampliamento della superficie dei locali, andando ad inglobare gli attuali uffici del Comando della Polizia Municipale i quali verranno ricondotti all’interno del Palazzo Comunale. La nuova struttura prevedrà appositi spazi adibiti a cucina che permetteranno quindi di allargare l’offerta commerciale della struttura. I lavori sono stati finanziati dal GAL Piceno contestualmente al PIL (Progetto Integrato Locale) che vede il Comune di Ripatransone partecipe con i comuni di Montefiore dell’Aso, Carassai, Cupra Marittima, Massignano e Montalto delle Marche.
  • Contrasto al Dissesto Idrogeologico: il Comune di Ripatransone è risultato aggiudicatario di un finanziamento di 996.000 euro per la messa in sicurezza delle aree soggette a dissesto idrogeologico. Il contributo è stato formalizzato lo scorso 23 febbraio 2021 con decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze (art. 1, commi 139 e seguenti, della legge 30 dicembre 2018, n.145). In fase preliminare sono stati individuati i seguenti settori che verranno confermati nella fase esecutiva del progetto: Scarpata Via Volontari del Sangue, Via Bruni (Centro Storico), Loc. Acquarola (frana), C.da Penne, San Gregorio, Case Rosse, Monte Bove est e ovest, Fonte Maggio e Sant’Egidio, Brancuna, Magazzini, Ciapella/Sant’Imero, Messieri, Valtesino sud, Strada dei Pianelli denominata S. Giovanni (San Savino), SP 23 Cuprense – km 13+500 (caduta massi). Ad integrazione di tale capitolo di finanziamento è stato assegnato un ulteriore e distinto contributo pari a 90.000 euro destinato alla sola progettazione degli interventi.
“Procediamo nell’attività di progettazione e realizzazione di interventi per la sistemazione ed il potenziamento della Città e del nostro Territorio” dichiara il Sindaco Alessandro Lucciarini De Vincenzi. “Le opere in programma ci consentiranno di rendere nuovamente fruibili importanti beni del patrimonio comunale nonché migliorare la gestione del territorio. Si tratta di lavori che assumono un’importanza strategica per la crescita di Ripatransone nei prossimi anni, per tale ragione condurremo le prossime fasi progettuali con il massimo impegno”, conclude il Sindaco.
kokeshi
garofano
coal
new edil
jako
cabaret

TI CONSIGLIAMO NOI…