cantine al borgo
sabato 22 Giugno 2024
Ultimo aggiornamento 02:02
cantine al borgo
sabato 22 Giugno 2024
Ultimo aggiornamento 02:02
Cerca

Scartato un anno fa, trionfatore nel 2018. Sciara: “Finalmente qualcosa anche per me”

Intervista al vincitore del Cabaret Amore mio. Anni di pianobar e esperienze su navi da crociera e villaggi turistici: "Mi ispiro alla vita reale, porto sul palco quello che mi fa ridere"
Pubblicato il 6 Maggio 2018

GROTTAMMARE  –  Un anno fa ci aveva provato ma era stato subito scartato. La vittoria al Cabaret Amoremio di Claudio Sciara è figlia della determinazione e della fiducia nei propri mezzi. “Proposi un personaggio simile, anche se lo sketch era un po’ diverso”, ammette.

Quarantacinquenne di Roma, Sciara proviene dal pianobar, con lunghe esperienze lavorative sulle navi da crociera e nei villaggi turistici. Fino al 2012, quando sposa il progetto ‘Makkekomiko’, che lo porta a scrivere ben tredici monologhi.

“Dopo tanti anni c’è qualcosa anche per me”, ha dichiarato al momento della premiazione. “A chi mi ispiro? Non c’è un artista in particolare. Il mio personaggio è un miscuglio di comici, ma cerco di essere me stesso e tirare fuori momenti dalla vita reale. Quello che mi fa ridere cerco di portarlo sul palco, poi se funziona bene, stasera ha funzionato”.

Ora Sciara si concederà qualche giorno di relax: “Sono legato a questa regione, i miei nonni erano originari delle Marche, mi godrò questo posto per qualche giorno dopo tante disavventure”.

TI CONSIGLIAMO NOI…