spadu top
domenica 14 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 07:29
domenica 14 Luglio 2024
Ultimo aggiornamento 07:29
Cerca

“Il Giovane che declama”, il Comune ci riprova per l’acquisizione

Il Municipio ha risposto all’avviso promosso dalla DGCC – Direzione Generale Creatività Contemporanea Ministero della Cultura, scaduto nei giorni scorsi
Pubblicato il 23 Maggio 2023

GROTTAMMARE. Il Comune di Grottammare ritenta la strada del PAC-Piano per l’Arte Contemporanea per l’acquisizione della scultura bronzea “Giovane che declama” di Pericle Fazzini, rispondendo all’avviso promosso dalla DGCC – Direzione Generale Creatività Contemporanea Ministero della Cultura, scaduto nei giorni scorsi. L’opera è attualmente esposta sul Lungomare della Repubblica: sarà, fino al mese di ottobre, una sosta straordinaria del percorso urbano di valorizzazione dell’artista grottammarese.

La partecipazione al PAC è affidata al progetto “L’Adriatico addosso: Pericle Fazzini e Grottammare” elaborato dal Direttore dei Musei di Grottammare Nazzareno Cicchi. Una proposta del valore complessivo di € 203.000 – di cui € 3.000 di cofinanziamento a carico del bilancio comunale – destinata ad ampliare la collezione pubblica cittadina facente parte dell’itinerario urbano “Pericle Fazzini”, attualmente composta da 8 tappe. Con le stesse caratteristiche, il progetto era stato candidato anche all’edizione 2021.

Istituito dall’Art. 3 della L. 29/2001, il PAC ha lo scopo di incrementare il patrimonio pubblico di arte contemporanea, mediante l’acquisizione di opere di artisti italiani e stranieri. Per attuarlo, la DGCC del Ministero della Cultura indice dal 2020 una selezione pubblica di proposte progettuali per l’acquisizione, la produzione e la valorizzazione di opere dell’arte e della creatività contemporanee destinate al patrimonio pubblico italiano. Per l’edizione 2022-2023, lo stanziamento complessivo è di 3 milioni di €. L’entità del finanziamento è determinata dalla Commissione di valutazione tenuto conto dei costi ammissibili, del piano finanziario del progetto medesimo nei limiti massimi stabiliti che per l’Ambito 1 – Finanziamento per acquisizione di opere realizzate negli ultimi 70 (settanta) anni (Sezione I) prevedono un massimo di € 200.000.

Il “Giovane che declama” appartiene al gruppo scultoreo “Momenti di solitudine” di proprietà della Collezione Eredi Fazzini. L’esemplare in bronzo è una copia del 1986 dell’opera originale in legno, realizzata da Pericle Fazzini tra il 1937 e il 1938. La scultura è stata ammirata in molti musei del mondo, fu scelta da Vittorio Sgarbi per rappresentare le Marche all’Expo di Milano 2015, nell’ambito della mostra “Tesori d’Italia”.

coal
jako
garofano
new edil
kokeshi
picenambiente 2

TI CONSIGLIAMO NOI…