lunedì 5 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 03:19
lunedì 5 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 03:19

Grottammare, oltre 300 bambini alla Festa dell’Albero

Lunedì 21, nel Parco dell’Allegria avverrà la messa a dimora di 50 nuove piante
caffe del borgo 250

GROTTAMMARE
Melograni, giuggioli, noccioli e altre specie arboree per un totale di cinquanta nuovi alberi presto a dimora nel Parco dell’Allegria. A Grottammare è tutto pronto per festeggiare la Giornata nazionale dell’Albero.
Lunedì prossimo 21 novembre, oltre 300 bambini e bambine delle scuole Infanzia e Primaria sono attesi nell’area verde dell’ex Ferriera per partecipare all’iniziativa promossa da Comune, Legambiente e Banca di Ripatransone e del Fermano, sponsor per il secondo anno del progetto Bancabosco (ore 9.30).

“La sinergia tra la nostra Banca, Legambiente e il Comune di Grottammare – ha dichiarato il Presidente della Banca di Ripatransone e del Fermano, Michelino Michetti – ci permette di dare un contributo fattivo al Progetto Bancabosco, nato dalla proposta formulata dalla Rete Nazionale Giovani Soci del Credito Cooperativo, e di vivere, il prossimo 21 novembre, un’altra giornata positiva per tutta la collettività. Se, tutti insieme, ‘ripartiamo da noi’, da quello che possiamo fare nel quotidiano, miglioriamo la qualità della vita dei cittadini: la riqualificazione del territorio è sinonimo di civiltà”.

Il progetto nazionale Bancabosco è un esempio di sinergia tra enti che condividono le medesime visioni in ambito di bene e benessere pubblico. Nasce, infatti, dalla collaborazione tra Federcasse – Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali e Legambiente in occasione della Festa dell’Albero ed è inserito nell’ambito del programma europeo Life Terra, che si prefigge l’importante obiettivo di piantare 500 milioni di alberi nei prossimi 5 anni.

“Le iniziative ‘Life Terra’ e ‘Festa dell’albero’ – ricorda l’assessore all’Ambiente, Alessandra Biocca – sono sostenute dall’Amministrazione comunale, in quanto hanno il fine comune di favorire una transizione ecologica partecipata e inclusiva, secondo la logica della sostenibilità integrale. Come ricordano anche gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU, piantare alberi è tra le forme di intervento unanimemente riconosciute tra le più efficaci ed auspicabili nella lotta alla crisi climatica e nella tutela dell’intero ecosistema e della biodiversità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

salute 23
bagnini 250

TI CONSIGLIAMO NOI…