giovedì 11 Agosto 2022 – Aggiornato alle 16:52

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

I Progetti

Da Cupra a Montalto, tutta la Valmenocchia unita per la rigenerazione urbana. Arrivano piste ciclopedonali e parcheggi scambiatori

I sindaci dei sei comuni del Pil hano deciso di partecipare al bando del Ministero dell'Interno
peppe pizza
CUPRA MARITTIMA

Cupra, Carassai, Massignano, Montalto, Montefiore e Ripatransone. Sono i sei comuni protagonisti del “patto” per la rigenerazione urbana aderendo ad un bando che fa capo ad un Decreto del Ministero dell’Interno. Si tratta dei comuni del Pil (Progetto Integrato Locale) che, forti di quell’esperienza, hanno deciso di unire i propri progetti. “Lo facciamo – spiega Alessio Piersimoni, sindaco di Cupra (comune capofila) – perché crediamo molto in questo territorio, quello della Valmenocchia, e nelle sue potenzialità attraverso l’unione della parte balneare, con le colline, con i borghi e con le risorse quali, ad esempio, il florovivaismo”. Cupra, in qualità di comune capofila, ha coordinato a livello tecnico le varie progettazioni attraverso l’ingegner Luca Vagnoni e l’architetto Barbara Pasqualini. Il sindaco Piersimoni ha anche voluto ringraziare Giorgio Bisirri per la consulenza tecnica esterna a questo bando.

Insomma un modo per valorizzare una parte della provincia Picena che lo stesso primo cittadino cuprense definisce “di confine”. “Ringrazio i sindaci degli altri cinque comuni – continua – perché con me hanno deciso di lanciarsi in questa avventura mettendo in campo anche i propri uffici tecnici e il mio ringraziamento viene esteso anche a tutti loro”. La tematica che unisce tutti i progetti è quella della mobilità sostenibile: “E’ questo – prosegue Piersimoni – il filo che unisce i progetti di tutti i comuni, dalle piste ciclabili ai parcheggi scambiatori, tutto all’insegna della sostenibilità e della mobilità per aumentare la fruibilità e la visibilità a livello turistico”.

L’importo complessivo ammonta a circa cinque milioni che sarà poi suddiviso attraverso i vari comuni che, uniti, superano i quindicimila abitanti. Per quanto riguarda Cupra Marittima il progetto è quello di realizzazione di un collegamento meccanizzato tra il vecchio incasato e i parcheggi siti nel centro abitato di Cupra Marittima per un importo di poco meno di un milione e mezzo di euro.

A Ripatransone il piano, del costo di circa novecentomila euro, consiste invece nella realizzazione di uno spazio Verde attrezzato con strutture ricreative e sportive sul parco Monterone a disposizione della comunità soprattutto ragazzi e giovani. “Per quanto riguarda il nuovo parcheggio – spiega il sindaco Alessandro Lucciarini – questo permetterà di eliminare il problema annoso della sosta dei veicoli lungo la circonvallazione, causa di molti incidenti vista la larghezza della via. Quindi l’obiettivo è duplice, rimuovere i veicoli in sosta garantendo sicurezza nel transito lungo la circonvallazione e creare un parcheggio sicuro in corrispondenza di un area di proprietà comunale all’ingresso del centro storico”.

Nel progetto c’è anche Montalto Marche dove il progetto parla di uno scambio di supporto intermodale alla mobilità dolce. “Ringrazio tutti gli altri sindaci – spiega il primo cittadino Daniel Matricardi – per averci sostenuto nella fase di progettazione. Il progetto andrà a creare dei contenitori che andranno a generare delle opportunità”. L’intervento, del costo di circa seicentomila euro, permetterà di recuperare aree del centro abitato, ad oggi adibite a parcheggio, per migliorare la qualità di fruizione degli spazi pubblici con la creazione di punti di partenza di percorsi sportivi e naturalistici, accesso a servizi come scuola, banca, comune e area residenziale.

Per quanto riguarda il comune di Massignano il progetto prevede la realizzazione pista ciclopedonale che si sviluppa lungo la provinciale dal centro storico verso montefiore dell’aso ricollegandosi a un tratto esistente. A spiegarlo nel dettaglio il sindaco Massimo Romani che ha sottolineato come il Pil sia stato utile e importante per l’intero territorio e per la sinergia tra i vari enti.”L’intervento è di circa settecentomila euro, consiste nella realizzazione di un percorso ciclo-pedonale in progetto permette di migliorare notevolmente l’ingresso al piccolo centro antico del Comune, aumentando la carreggiata dello spazio necessario per i pedoni, e, collegando i due comuni di Massignano e Montefiore dell’Aso, permette anche la creazione di un interessante itinerario accessibile a molti per una semplice passeggiata panoramica, ma anche per interessanti scoperte culturali, turistiche ed enogastronomiche. A livello globale parliamo di un territorio che da Cupra fino a Montalto, non solo fa registrare un numero di oltre quindici mila abitanti ma anche, a livello turistico, un numero estremamente elevato di presenze”.

Una pista ciclopedonale è al centro anche del progetto di Carassai il cui costo supera di poco i seicentomila euro. Si tratterà di un percorso integrato con aree verdi e parcheggio di scambio con sisemi di ricarica. “Si tratta – spiega il sindaco Gianfilippo Michetti – di piste ciclopedonali disposte su gradonate con illuminazione, punti di sosta con panchine e tavoli, colonnine di ricarica e-bike/e-car da posizionare nel parcheggio vicino da cui ci si immette nell’area. Un progetto di valorizzazione dell’ambiente che ci permetterà di creare stimoli e movimenti anche per i nostri cittadini che avranno così la possibilità non soltanto di apprezzare e rispettare la natura ma anche di avvicinarsi ad un sistema di cose che permetterà loro di mantenersi in forma”.

L’amministrazione comunale di Montefiore dell’Aso, nell’ambito del piano di riqualificazione del borgo ha reputato necessario sviluppare gli aspetti della mobilità sostenibile riqualificando l’area parcheggio dotandola di prefabbricato in legno atto al parcheggio di e-bike e contestuale stazione di ricarica a mezzo apposite colonnine. Verranno all’uopo acquistate dall’Amministrazione n. 10 dieci e-bike da mettere a disposizione degli utenti. L’intervento progettato comporterà anche l’installazione di colonnine per la ricarica di auto elettriche e la realizzazione di un’area camper che sarà dotata di tutti i servizi necessari alla sosta dei camperisti. Ulteriore intervento previsto è quello della pavimentazione di Via Alfonsi Eugenio, strada di collegamento tra il parcheggio (P.zza Pietro Nenni) ed il centro storico del Comune di Montefiore dell’Aso e strade limitrofe. Il costo è di circa settecentomila euro.

tua cialda 250

Ultime notizie

centrotermica 250

TI CONSIGLIAMO NOI…